Recensione concerto Sonny Rollins a Milano

Sonny Rollins, delirio al Dal Verme

Aperitivo in concerto apre la 25a edizione con il dio del sax

Sono state due ore di musica delirante. Il dio del sax si è fatto "uomo" e quell'uomo si chiama Sonny Rollins. Questo intramontabile musicista ha aperto al teatro dal Verme la 25a edizione di Aperitivo in concerto. Tutto sold out per il primo round della rassegna musicale che dalla prossima volta torna a far tappa al Manzoni. Chi non è riuscito ad entrare si è perso un'esibizione live davvero spettacolare. Due ore di musica sul filo irriducibile dell'hard pop, senza sosta, tutte di un fiato. Rollins ha fatto giochi di prestigio imprevedibili, schizzando funk e soul, senza rinunciare mai alla sua tipica improvvisazione. Kobie Watkins alla batteria è stato a dir poco irripetibile, mentre la band ha fatto di tutto per stare dietro a mister Rollins. La chitarra di Broom, il trombone di Anderson e il basso di Cranshaw hano dimostrato che certe alchimie si ripetono raramente. Tra il pubblico c'era anche il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri, che ha apprezzato la serata ed è rimasto fino alla fine a godersi questo concerto entusiasmante. 

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.sonnyrollins.com
www.aperitivoinconcerto.com