MiTo SettembreMusica

Milano chiama Torino e diventa cittadella della musica dal 3 al 27 settembre con un arcipelago di eventi

La musica scende in piazza tra la gente dal 3 al 27 settembre, coinvolgendo le città di Torino e Milano per MITO SettembreMusica: dalla classica al jazz, le note rompono le barriere di prezzi e confini.

MITO - E pensare che c'era la musica, quella che unisce a distanza, anche se poi Milano e Torino non sono così lontane geograficamente. Anzi, diciamo pure che negli ultimi anni il capoluogo piemontese si è ispirato molto a Milano per quanto riguarda l'andamento della movida e dell'intrattenimento. La musica sancisce un gemellaggio tra le due città per un evento che è già una grande attesa. MITO SettembreMusica, porta dal 3 al 27 settembre la musica in diversi luoghi delle due città. Saranno coinvolti infatti piazze, cortili, teatri e chiese per eventi musicali che saranno dalla parte dello spettatore con un prezzo di biglietto molto basso. “Questo Festival allargherà e incrocerà di fatto i confini che separano queste due aree metropolitane – spiegano gli organizzatori dell’evento - sollecitando a seguire gli appuntamenti da una città all’altra. Alta qualità e prezzi accessibili anche per i concerti più importanti: per oltre la metà ingresso gratuito”. Per quanto riguarda Milano, ecco un itinerario da non perdere.

CLASSICA - Il Teatro alla Scala accende i riflettori sul festival il 4 settembre alle ore 21.00 con The Israel Philarmonic Orchestra diretta da Zubin Mentha che esegue la Sinfonia n.7 di Mahler. La musica classica aleggia sulla nostra città con Mozart e Beethoven che rivivono sotto la direzione di Frans Bruggen al Conservatorio Giuseppe Verdi (5 settembre, ore 21.00), l'andamento stravagante delle composizioni di Ravel e Debussy al Teatro degli Arcimboldi (7 settembre, ore 21.00), il Beethoven riletto dalla Filarmonica della Scala al Palasharp (9 settembre, ore 21.00); Cajkovskij che ondula dal pianoforte di Petrushansky al Teatro dal Verme (11 settembre, ore 17.00); una maratona classica al Teatro dal Verme (16 settembre, dalle ore 15.00); o i musicanti di Brema al Conservatorio di Milano (23 settembre, ore 17.00).

JAZZ E DINTORNI – Il pianoforte di Franco d’Andrea accompagna gli studenti di jazz dell’Accademia Internazionale della musica per un Break in Jazz a piazza Mercanti (6 settembre, ore 13.00), mentre la fisarmonica di Richard Galliano è pronta a far vibrare la platea del Teatro Ventaglio Smeraldo (7 settembre, ore 23.00). L’armonica di Bruno Filippi e la chitarra di Franco Cerri si danno appuntamento a piazza Mercanti (13 settembre, ore 13.00), la voce folgorante di Barbara Hendricks omaggia Billie Holiday al Teatro degli Arcimboldi (14 settembre, ore 21.00), il pianoforte irruente di McCoy Tyner torna al Blue Note (18 settembre, ore 22.00), e il sodalizio jazz Franco Cerri e Enrico Intra scompiglia Villa Clerici (22 settembre, ore 21.00).

EXTRA-LARGE – Musica e danza della Corea sbarcano al Teatro dell’Elfo (12 settembre, ore 21.00), al Teatro Ventaglio Smeraldo (13 settembre, ore 21.00), al Teatro Litta (15 settembre, ore 15.00), al Teatro Dal Verme (18 settembre, ore 21.00). Serate speciali all’insegna di diverse traiettorie musicali in compagnia di Vinicio Capossela in Insolite rime e lamentazioni per Michelangelo al Teatro degli Arcimboldi (22 settembre, ore 21.00) e Renzo Arbore nel nome della nuova canzone napoletana al Teatro Ventaglio Smeraldo (19 settembre, ore 21.00). Cinema coreano all’Anteo (13 settembre, ore 21.00), spettacolo di musica da ballo e da camera con Strings of Life ai Magazzini Generali (14 settembre, ore 23.00) e un viaggio musicale tra i canti della Russia alla Triennale (16 settembre, ore 11.00).

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.mitosettembremusica.it