Maceo Parker

Grande showman, diverte e si diverte con battute e gag al Blue Note

Mi dispiace molto per tutti quelli che ieri sera non erano al Blue Note. Mi dispiace anche per tutti quelli che erano al Blue Note e sono rimasti attaccati alle sedie, non lasciandosi trasportare dall'incredibile carica del funk di Maceo Parker e la sua band!

Questo ragazzo 57enne non ha certo bisogno di presentazioni, basta citare solo alcune delle prestigiose collaborazioni fatte nella sua brillantissima carriera avuta inizio negli anni '60 quando assieme a suo fratello batterista suonava con un certo Brown, non so se lo conoscete, mi sembra che il nome fosse James, sì dico bene, James Brown. E poi George Clinton, con i Parlaiment & Funkadelic, Ray Charles, Jane's Addiction, Keith Richards, Red Hot chili Peppers, Dave Mathews' Band, Prince... basta per rendere l'idea chi chi stiamo parlando?

Oltre ai grandi nomi, Maceo vanta una brillante carriera come bandleader con ben 13 album prodotti alle spalle, ultimo di questi School's In, miscela di funky, soul e hip hop uscito nel 2005. Ma veniamo a noi e al concerto di ieri sera.

Quando arrivo al Blue Note il concerto è già iniziato, mannaggia a me e ai mezzi ATM che si incastrano perfettamente per farti accumulare il maggior ritardo possibile... trovo i miei amici che mi rassicurano, ho perso solo il primo pezzo. Il groove mi rapisce subito, un mix di funk e soul accattivante, pulito e sincopato. Noto subito che non sono l'unico ad apprezzare; sono nel piano superiore e sotto di me un mare di teste che ondeggiano a ritmo di funky,  non ne puoi fare a meno, questa musica è incredibile ti rapisce e non ti lascia andare più!

Maceo canta e suona il sax contralto, grande showman, diverte e si diverte con battute e gag, quando si unisce alla sezione con Ron Tooley trombettista e Greg Boyer trombonista è micidiale, il suono che ne deriva è preciso e tagliente come una lama di un rasoio ben affilato. A sostenerli una ritmica davvero all'altezza, a partire dall'imponete (e non è una parola messa a caso) bassista elettrico Rodney Curtis, Jamal Thomas alla batteria, Bruno Speight alla chitarra e infine Will Boulware all'organo hammond e piano rhodes; alla voce si alternano, oltre a Maceo, Corey Parker  e Martha High... non ci crederete ma solo nel pensare al sound di ieri sera la mia testa si muove ancora a ritmo di funk!
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati