Let's Play Mini!

Velvet, Gnut e dj Tayone per festeggiare tre colori di un gioiello a quattro ruote

Ha più di cinquanta anni e non li dimostra. La Mini ha fatto breccia nell’immaginario collettivo di più generazioni perché è stata più di un’utilitaria. L’auto, ideata da Alec Issigonis, ha scarrozzato in giro milioni di guidatori incalliti ed ha sedotto artisti e musicisti del XX secolo. Chi non ricorda i Beatles fotografati su questo gioiello a quattro ruote?

LET'S PLAY MINI - Tra la gamma di colori ce ne sono tre accattivanti: l'hot chocolate, il chili red e il laser blu. Perché non associare queste tre tinte alla musica? E' così che il Mini Space Ambros Saro di Milano si trasforma in un vero e proprio palcoscenico per tre performance live il 23, il 30 ottobre e il 6 novembre.

HOT CHOCOLATE -
Un colore caldo come la versione della Mini al cioccolato merita l'acustico e le atmosfere intime dei Velvet. Il 23 ottobre la band romana, composta da Pierluigi Ferrantini (voce e chitarra), Pierfrancesco Bazzoffi (basso),
Alessandro Sgreccia (chitarra) e Giancarlo Cornetta (batteria), farà uno slalom a ridosso degli album Versomarte, Cose comuni e Velvet, per dimostrare che è cresciuta e non ha più l'aria da boyband.

CHILI RED O LASER BLU - E con un colore più aggressivo come il chili red da che parte iniziamo? Tiriamo una linea fin giù alle falde del Vesuvio perché è lì che esplodono gli Gnut (30 ottobre), con il loro originale folk-jazz d’autore. E' così che il rosso si accenderà fra chitarre e sax che si nascondono tra le armonie, le vibrazioni dei violini o groove bollenti. Gran finale il 6 novembre con un dj set per celebrare il laser blu. In console ci sarà dj Tayone, scratcher creativo che gigioneggia tra black music, electro e jazz.

Correlati:

www.velvetband.it
www.myspace.com/gnutmusic