La Notte di San Lorenzo

Le stelle musicali più belle dei Paesi del Sud del Mondo si esibiscono in Cascina Monluè fino al 23 luglio

Cosa c'è di più romantico di contemplare le stelle la notte di san Lorenzo? Figurarsi poi se non è soltanto di astri in senso proprio che si parla ma anche di star musicali. Ci si sta riferendo alla magica iniziativa La notte di San Lorenzo, il festival con le musiche dei Paesi del Sud del Mondo, nato da una collaborazione del Comune di Milano e ARCI Milano, che dal 18 al 23 luglio animerà l'estate milanese alla Cascina Monluè. "La nostra città non si spegne in estate" dichiara l'Assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi "ma è animata da una grande produzione culturale che, come una luce nella notte, accompagna i milanesi che restano in città".

L'INIZIATIVA - La scelta del nome dell'iniziativa può ingannare: il Festival non è legato alle stelle cadenti delle notti del 9 agosto e dintorni bensì alla Chiesa di San Lorenzo alle Colonne, luogo originario della rassegna. Da lì ci si è spostati alla Cascina Monluè che, per una felice coincidenza, ospita anch'essa la sua Basilica lorenziana. Ciò che non può ingannare, anzi più che ingannare tradire, è la programmazione, rigorosamente dal Sud del Mondo. Il Festival rende poi omaggio a Mozart in occasione dei 250 anni dalla nascita. Viaggiatore della mente e dell'intelligenza, l'incredibile compositore seppe unire la polifonia antica, la musica barocca, lo stile dell'opera italiana e le nuove esperienze della musica strumentale. Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito e iniziano alle ore 21.45. Informazioni: ARCI MIlano - tel. 02 54178225.

Programma

18 luglio

Airto Moreira
- Uno dei più importanti percussionisti mondiali, esempio del meticciato musicale e del grande virtuosismo esecutivo che può nascere in una realtà come quella brasiliana

19 luglio

Percussion Staff + Gabriele Mirabassi - Una delle più originali formazioni italiane di world jazz che dà una propria interpretazione di brani del repertorio mozartiano, integrando il clarinetto di Gabriele Mirabassi

20 luglio

Tangeri Cafè Orchestra
- Orchestra che rinnova la presenza tradizionale del Mediterraneo celebrando uno dei luoghi mitici di ritrovo delle sue rive

21 luglio

Ahmet Misirli
- La serata dedicata a Mozart vede protagonista il grande musicista turco, erede della tradizione popolare di Istanbul e dei rigori della musica della corte ottomana

22 luglio

Martha Gallaraga - Serata dedicata alla rumba cubana con questo esponente di rilievo che fonde l'energia e la musicalità primitiva africana ai ritmi drammatici e narrativi della musica spagnola, diventando sensualità, corteggiamento e festa, musica e danza della pienezza della vita e dell'amore

23 luglio

Forontò - Gran finale con una festa dedicata all'Africa condotta dai giovani percussionisti del Burkina Faso