Il ritorno Pearl Jam

Un nuovo album e un nuovo tour segnano la piena maturità degli alfieri del suono di Seattle

Chi non ha cantato a squarciagola una delle loro canzoni, in auto, sotto la doccia, in un prato di fronte alla rabbia o alla speranza?

Finalmente son tornati a farsi sentire e tra poco si faranno anche vedere! Alfieri del suono di Seattle i Pearl Jam, nel corso della loro carriera, hanno venduto più di 60 milioni di album ed ottenuto numerosissimi riconoscimenti (American Music Awards, MTV Awards, Grammy) imponendosi come una delle rock band più innovative, epiche e coerenti degli ultimi 15 anni.

"PEARL JAM" è il titolo del loro nuovo album di studio che viene pubblicato a quattro anni di distanza dal loro lavoro precedente. Album asciutto, ispirato e poetico che dimostra la completa maturità sonora raggiunta dalla band che non ha però perso le ruvidezze delle origini. Il disco piacerà quindi ai fedelissimi fan del gruppo di Seattle che ne riconosceranno le potenti chitarre come la poesia dei testi. I temi affrontati sono di scottante attualità: la guerra, con espliciti riferimenti al conflitto in Iraq, i conflitti di religione, Dio. C'è anche il dramma della disoccupazione che contribuisce ad abbattere un oramai anacronistico "sogno americano". C'è di base una feroce critica a Bush e al suo governo.

Subito dopo la pubblicazione il gruppo partirà per un lungo tour mondiale che giungerà in Italia a Settembre per ben 5 date. I Pearl Jam si esibiranno infatti il 14 a Bologna (Palamalaguti), il 16 a Verona (Arena). Il 17 settembre al DatchForum di  Milano, il 19 a Torino (Palalsozaki) e il 20 a Pistoia (Piazza Duomo).