Dancing on Fetish Panda

Intreccio di arti per un gruppo che farà strada grazie alla fantasia

Come stupire il pubblico milanese già avvezzo ad ogni sorta di spettacolo? Semplicemente mostrando quello che si è, con autoironia, impegno e tanta genuina fantasia. Questo è quello su cui si basa il gruppo sondriese dei Fetish Panda, che venerdì 5 maggio ha conquistato il pubblico del Circolo Magnolia.

Complici le due ospiti speciali, Francesa Petrolo (trombone) e il personaggio misterioso di Super Elastica Bolla di Plastica, che ha interpretato lo spirito della musica, fondendo i diversi stili di danza, truccata e vestita da far invidia al Cirque du Soleil.

Il gruppo nasce nel marzo 2004 quando Alex Stangoni (chitarra, loop station, rumori) contatta Emanuele Rusconi (basso) e Martino Malacrida (batteria) con l’intenzione di mettere in piedi una sorta di trio jazz con sonorità rockeggianti. Così le loro tendenze musicali si fondono per deviare decisamente verso lidi più psichedelici e sperimentali con un pizzico di prog, pur mantenendo vivo il gusto jazzistico per l’improvvisazione e l’interplay. Ne risulta qualcosa che potremmo definire una specie di psycho-fusion-funk-prog-jazz-rock.

Bravi ragazzi! Tenete gli occhi aperti e non lasciatevi sfuggire le occasioni per gustare la fantasia dei Fetish Panda.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati