Percorsi parigini a Milano

Parigi in quel di Milano

Passeggiando fra boulevards parigini...ops milanesi, fra librerie, centri culturali, griffes e petits restaux

Parigi è sempre Parigi, Parigi val bene una messa, Parigi Ville Lumiere... Milano offre molto di parigino, anche se non si direbbe: basta saper cercare il luogo giusto al momento giusto e sarà magia.

CULTURE FRANCAISE - Iniziate con una visitina al Centro Culturale Francese di Milano: una fornita libreria, un sala cinema-incontri e tanti corsi. A poche centinia di Euro, una buona spolverata di lingua, e naturalmente, cultura. Alla Libreria Francese Ile de France Balzac, Dumas, Flaubert, Baudelaire, Saint-Exupery, Cocteau e Pennac sono soltanto alcuni degli autori che troverete in lingua originale. Non mancano inoltre testi di storia, pittura e arte in genere, musica, cinema e fotografie. Libres de poche- tascabili- e beaux livres- bei libri- antiquariato editoriale e versioni più che mai attuali. Mente rinvigorita e casa di certo più colorata!

VIAGGIARE STANDO NELLA CITY - Per programmare un viaggetto l'ideale è Maison de la France, l'Ente Nazionale Francese per il Turismo che fornisce informazioni sull'offerta turistica: sistemazioni, manifestazioni, attività, prodotti turistici e programmazione dei Tour Operator verso la Francia. Ma chi volesse respirare un'atmosfera, un'air parigina non si perda Foro Bonaparte: boulevard molto ville lumiere con facades liberty, alèes alberati. Quel tocco di ricercatezza formale molto francaise, un'aria da Nouvelle Vague che sfiora i gillet. Le lenti degli occhiali da sole riflettono vetrate di eleganti atri in palazzi che sembrano popolare eleganti arrondissements. Poco più in là, nella Brera pittorica, le piccole gallerie offrono spesso la possibilità di acquistare delle tele di giovani scapigliati artisti parigini.

VIVE LA MODE - E come non citare le griffes che illuminano il quadriletero della moda, fra Via Montenapoleone e Via della Spiga e molti angoli di lusso della Milano da Bere: Maison Dior, Louis Vuitton, Ive Saint Laurent, Chanel non vi suggeriscono forse dimensioni principesche e amabilmente retrò? Lucidando gli occhi in quel de La Rinascente, sarete immediatamente trasportati fra luci e sfarzi da Galerie Lafayette, che strega ogni giorno milioni di turisti, a Parigi, proprio di fronte all'Opéra.

LA FRANCIA DA GUSTARE - Cammina cammina la fame si avvicina. Per un pranzetto simpatico non dimenticate Omelette e Baguette, un locale dove non si paga il coperto, dove i cani sono permessi, dove il pane è panificato nel locale, dove con 10 € o poco più si può pranzare e, soprattutto, dove si mangia sette giorni su sette dalle 8.00 alle 24.00... e non solo omelette e baguette! E la cena romantica di fronte alla Tour Eiffel? Non considerate la Tour ma deliziatevi al ristorante Les Folies, che propone un servizio qualificato in un ambiente magico: un ingresso a cupola di linea gotica rappresentante l'uscita di un hotel vi introduce nelle caratteristiche vie parigine. Cura dei particolari e menu sfiziosi e ricercati.   

CIBO FAI DA TE - Volete oziare in casetta senza andare al ristorante? Viziatevi con del buon vino di regioni francesi, prelibatezze d'oltralpe e formaggi cremosi. Fa al vostro caso Comptoir de France. Fra aromi invitanti e colori formaggiosi, non mancheranno inoltre dolcetti, salse, prodotti a basa di pesce: un paradiso per gli occhi e per il palato. 

Sentite il dolce motivetto de "La vie en rose", vi segue nel rientro sognante alla maison...