Papillon

Sulle montagne del Trentino la notte si tinge di suoni e di colori con il locale più cool del Monte Baldo

Arrivando sulle bellissime e distese montagne del Trentino, sul versante settentrionale del Monte Baldo a cavallo della Valle dell'Adige, si possono scovare vecchie leggende o pagine di libri mai letti. Così facendo tappa a San Giacomo di Brentonico (TN), luogo ideale per chi è alla ricerca di un sano relax, si resta affascinati da una leggenda: "La regina delle donne, sbarazzina, un po' trash e lussuriosa, ribelle ed indipendente, per l'inverno si sposa con un ricco conte". Fin qui potrebbe sembrare l'incipit di una fiabia classica.

Ma sbriciando più avanti, si capisce che talvolta anche i personaggi in bilico tra miti e leggende hanno voglia di divertirsi: "Dalla città si trasferisce nella villa del vecchio conte pronta a diventare chic più che mai...non ha però perso la voglia di vivere i suoi sabato notte...e il suo cuore modaiolo batte sempre più forte".

Lo avrete capito quando arriva lei crea scompiglio, perché qui a pochi chilometri da Rovereto, sorge la discoteca Papillon (http://www.papillondisco.it), il locale cool progettato dal creativo architetto Gianni Gavioli. "E' stata una grande scommessa la nostra e la abbiamo vinta - ci spiega il giovanissimo gestore Alberto - poiché dalle nostre parti mancano punti di riferimento per la vita notturna dei giovani. All'inizio si è chiacchierato molto sul posto poiché quando si arriva qui non c'è l'atmosfera solita tirolese ma le luci e i colori di un ambiente che potrebbe stare a Milano come a Parigi".

All'entrata si rimane colpiti dalle tende in raso-taffetà e da lampade in cristallo. L'atmosfera è molto intima e mentre si sorseggia un cocktail si possono fare tranquillamente quattro chiacchiere sui comodi divani. Qualcuno può farsi tentare ed osare (la visione dello splendido Buddha all'ingresso è invitante), distendendosi sui grandi lettoni ricoperti di tessuti patchwork originali anni settanta. La discoteca Papillon ha aperto la nuova stagione 2005-2006 con un mega party che ha visto in pista un pubblico variegato, a ballare e brindare per una lunga notte. Mentre al bar (chi non ha notato il retro scenografico!)  si servivano bevande preparate con cura, stuzzicchini appetitosi arrivavano ai tavoli.

Tuttavia, la grande novità resta il privé Papessa, dove i cento fortunati, deliziati da incursioni di vip, sportivi e personaggi dello spettacolo, vengono sedotti con assaggi, musica soft. Lo spazio è davvero elegante con le pareti in oro prezioso, dove l'arredo moderno si sposa con le poltrone barocche Luigi Filippo in velluto nero. "Abbiamo molti clienti che vengono anche da  Milano - continua Alberto - ed è per questo che abbiamo pensato ad una formula completa con il pernottamento al nostro Hotel San Giacomo, che è da sempre un punto di riferimento per chi passa dalle nostre parti".

La notte è lunga e i colori arrivano a sprazzi come un arcobaleno. Adesso chi glielo dice alla "regina delle donne" che il buio è affogato nell'alba? La fiaba può avere un lieto fine ma la notte del divertimento al Papillon di San Giacomo di Brentonico è ancora tutta da scoprire, con un finale a sorpresa.