Il circo del Luminal

Il mondo dello sport, della cultura, della moda e dello spettacolo in festa al Luminal di viale Monte Grappa

Giovedì sera, nel locale più glamour di Milano, è stato celebrato il compleanno di uno dei soci del locale, Manuel Dallori, 37 anni, che ha organizzato con l'esperta di tendenze Francesca Lovatelli Caetani “Le Cirque”, un party alquanto particolare e degno di attenzione. E ciò ha scatenato la curiosità del popolo della nightlife, consacrando il Luminal come il ritrovo nel quale è l’arte a 360 gradi a divenire una delle protagoniste. Sino alle 23.30 la festa era aperta solo a vip, stampa e amici di Dallori, per i quali era stata riservata la sala superiore, sotto la cupola.

E se all’entrata, un clown sui trampoli, due Moira Orfei, uno sputafuoco, un giocoliere e il Barone Ubaldo Lanzo Jr (in una delle sue eccentriche mises), accoglievano gli ospiti, nella sala inferiore, la down room, non mancava un’enorme statua vivente tutta bianca. Salendo sulla scala, tra i led luminosi, dalla vetrina faceva bella mostra di sé un maxi leone di peluche, arrivato a destinazione grazie all’intervento dell’altro socio del locale, Gianni Garzillo, che non ha fatto mancare ai presenti nemmeno i maxi serpenti esposti sul soffitto.

Tra la musica del dj Stich, resident del Luminal nonché personaggio di spicco del panorama musicale internazionale, lo speciale evento ha avuto come ingredienti la musica lounge, le percussioni di Jahga, l’intrattenimento e le t shirt cadeaux studiate per l’occasione, con pop corn, caramelle e zucchero filato a go go. Insomma un inno alla socializzazione e al divertimento sano, uno dei principi cardine di questo locale, guidato da Marco Negri. Un ballerino egiziano, specializzato in una singolare danza, ha incantato tutti, così come l’acrobata con i tessuti e gli artisti arrivati direttamente da Torino dalla scuola degli acrobati  Teatrazione, creando un’atmosfera da circo in piena regola.

Tra gli ospiti, Stefano Bettarini, grande amico di Dallori, con il noto architetto Roberto Ferrario, Demetra Hampton, Domenico Dolce, Bobo Vieri, Sandy Marton, Manuel Casella, Pasquale Laricchia, Ugo Conti con la sua compagna, le famose pr Barbara Garavelli e Alessandra Grillo, Domenico Zambelli, alter ego di Simona Ventura, Raul Meyer (ex di Brigitte Nielsen) con la compagna, la modella marocchina Amele, e poi ancora Manuela Ronchi, Lauretta di Radio DJ, Mauro e Aldo Russo di Sweet Years e Lorenzo Coco, compagno di Anna Valle e amministratore delegato di MW Agusta.

L’affascinante Manuel, super corteggiato durante la serata da donne vip e non solo, dieci anni dedicati alla moda a livello mondiale, di cui otto con la Gianni Versace Spa, nonché Academy Awards (oscar), Music Awards Europe and Asia, VH1 e sfilate internazionali, ha conosciuto e collaborato con importanti artisti, da Jennifer Lopez a Madonna, da Demy Moore a Puff Duddy, da Rupert Everett a Boy George, da Bruce Willis alle Spice Girl, da All Saints a Elton John e Courtney Love. Bello, professionalmente preparato, ma anche buono, Dallori, il cui detto è “non può piovere per sempre”, si dedica anche all’organizzazione della manifestazione benefica Olimpiadi del Cuore, idea nata da Paolo Brosio e Manuela Ronchi, in cui le fondazioni Marco Pantani e Black Spruts si adoperano per raccogliere fondi finalizzati a finanziare l’attività di quegli enti che aiutano i bambini bisognosi. E dopo il compleanno di Dallori chissà quali altre sorprese riserverà il Luminal alla Milano di Notte!