Brunch al Living

Il piacere di gustare un fragrante Club Sandwich ammirando l'Arco della Pace

PENSANDO À LA VILLE LUMIÈRE – Sembra di essere in un bistrot parigino. Al posto dell'Arco di Trionfo c'è l'Arco della Pace, non saranno i jardin des Tuileries, ma si ha una piacevole vista su parco Sempione. Questa è la suggestiva veduta che il Living offre al suo spettatore. Uno spettacolo che si gusta al meglio durante la rilassante quiete domenicale, giorno in cui, dal mezzogiorno alle quattro del pomeriggio, è di casa il brunch. Dalle vetrine del locale di piazza Sempione, si scorgono famiglie e piccoli gruppi di amici che sembrano proprio non voler mancare al loro appuntamento. Il Living ha infatti una considerevole affluenza di pubblico ed è decisamente consigliata la prenotazione.

MENU À LA CARTE – La colazione dolce consta di un vassoio di piccola pasticceria, brownies, muffin, toast, miele e marmellate, da gustare sorseggiando una bevanda calda a scelta (costo 15 euro). Quanto al salato, non mancano le uova nelle loro varie declinazioni: strapazzate, all'occhio di bue o le omelette, così come le crêpe e gli hamburger, tutti serviti con insalatina verde e patate aromatizzate. Per i fedelissimi della tradizione italiana, non manca la pasta e, per chi non vuole perdere d’occhio l’ago della bilancia, ecco le insalatone (costo medio delle portate 10 euro). Molto gettonato è il "Club Sandwich", fette di pane in cassetta, tostate e imburrate, intervallate da una farcitura di pollo o tacchino a fette con pomodoro fresco, lattuga e del bacon croccante. Quanto ai dolci, freschi e artigianali, non c'è che da scegliere fra torte e crostate al cioccolato, alla frutta o alla crema, tiramisù, flan au chocolat e paste frolle (6 euro per ogni porzione).