Il successo di Muji

Intervista a Masato Arai

Il direttore generale di Muji ci racconta il brand, i suoi progetti e la sua Milano

Masato Arai, 31 anni, è direttore generale di Muji, catena giapponese di negozi specializzata in abbigliamento e complementi d'arredo dal design minimalista. Vive a Milano, che ama profondamente. Adora il suo lavoro, ha un grande entusiasmo per quello che fa, ma risulta molto tranquillo, quasi rilassato, pur essendo estremamente propositivo. Lo si incontra in occasione dell'inaugurazione del nuovo punto vendita Muji a Milano, in Corso Vercelli.

"L'unico neo di Milano? Troppa poca gente - esordisce con grinta Masato - Per essere una vera metropoli dovrebbe riunire ancora più milioni di abitanti. L'Expo è una grande occasione per rendere la city davvero internazionale e far crescere il suo potere."

Come si è sviluppato Muji negli anni in Europa?
"Muji è sbarcato nel 1991 a Londra, dove ora ci sono ben 10 store. È stata la prima città europea ritenuta idonea per questo brand; successivamente sono stati inaugurati punti vendita a Parigi- ora a quota 7 shops- e in Irlanda. In Italia la catena è giunta solo nel 2004. Attualmente Muji è presente a Milano- con 3 negozi  (Via Torino, Corso Buenos Aires e Corso Vercelli) - a Roma e a Torino, con un punto vendita per ciascuna."

Come mai questo successo a Milano?
"Nel 2003 abbiamo partecipato al Salone del Mobile con grande consenso e questo ci ha spinto ad aprire nella city un negozio, in un'ottica di interesse crescente verso le nuove tendenze del design. Il mercato italiano, in generale, ama il bello e le prospettive di sviluppo in questo ambito sono quindi notevoli. Tornando a Milano, ogni anno proponiamo un concorso internazionale fra giovani talenti del design internazionale e i vincitori espongono in un nostro spazio, proprio all'interno del Salone del Mobile. Sempre con crescente seguito e soddisfazione."

Cos'è Muji in Giappone?
"Pensate... in Giappone Muji non è un vero e proprio brand. È più che altro una catena di negozi - ben 300 punti vendita nel Paese del Sol Levante - e, paradossalmente, ha meno prestigio che in Europa, dove è considerato un vero e proprio marchio, una filosofia, uno stile ben definito."

Il segreto del successo, quindi?
"Muji cerca sempre il bello- anche sofisticato- la semplicità e la funzionalità. Tre caratteristiche che possono sembrare ovvie ma non lo sono per niente. Si offrono oggetti quotidiani essenziali per uno stile di vita moderno. E il prezzo è sempre contenuto."

Quanto è importante il canale di internet per Muji?
"Internet è fondamentale per il seguito di Muji, atraverso http://www.muji.it/ si può acquistare online e vedere in anteprima le novità stagionali e, in divenire, sarà sempre più importante questo media."

Progetti futuri, sogni?
"Attualmente Muji ha store, fuori dall'Europa e dal Giappone, a New York, Taiwan, in Tailandia, a Honk Hong e a Singapore. Un ipotetico mercato futuro? L'Oceania..."
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.muji.it