Intervista a LifeGate

Alla scoperta dei progetti per promuovere un cambiamento socio-culturale con approccio etico-olistico

LifeGate Radio nasce per dare voce a qualcosa molto più grande. Per capire meglio di che si tratta abbiamo fatto una bella chiacchierata con Francesco Napoleone, dell'ufficio stampa.

Perchè nasce LifeGate Radio?
"Crediamo che con la musica si riesca a comunicare meglio il messaggio di LifeGate, che sviluppa quotidianamente dei progetti per sensibilizzare persone e aziende. LifeGate si impegna a diffondere la coscienza ecologica, a promuovere il cambiamento socio-culturale con un approccio olistico ed etico, a far crescere la domanda per un mercato eco-sostenibile ed equo-solidale, a contribuire al cambiamento dalla civiltà dei consumi, a una nuova civiltà ricca di valori e di ideali."

In quale modo vi proponete nel mondo dei media?
"Vogliamo proporre un nuovo modo di fare comunicazione per creare affinità tra le aziende e il "nuovo" consumatore, un soggetto maturo, esigente, critico, consapevole, responsabile."

Parlaci più nel dettaglio dei progetti che avete in atto.
"Il network di comunicazione comprende radio, portale internet e magazine per lo sviluppo e la diffusione del mondo dell'eco-cultura, offrendo alle aziende servizi di Corporate Social Responsibility per un nuovo modo di fare impresa secondo elevati standard etici, sociali e ambientali. Rientrano in quest'ambito  i progetti concreti in campo ambientale Impatto Zero®LifeGate Energy energia rinnovabile®. Le aziende possono contribuire al riforestamento dei polmoni della Terra, grandi e piccoli e a potenziare l'uso delle fonti d'energia rinnovabile, come quella solare.
C'è poi la Clinica Olistica, a Milano, per un approccio integrato e sinergico per imparare a stare bene nel corpo e nello spirito con la Medicina Olistica, il modello emergente per la salute tra antiche tradizioni e scienza moderna.
E infine ecco il Ristorante e il Café, sempre a Milano, per portare a tavola i valori di LifeGate: qualità della vita, alimentazione biologica, rispetto dell'ambiente. Solo un'agricoltura senza chimica e OGM rispetta l'equilibrio del pianeta, in tutte le sue forme. Il ristorante è stato uno tra i primi biologici, grazie all Fattoria Scaldasole, la prima veramente biologica in Italia."

Per quanto riguarda la Radio, cosa comprende la vostra programmazione e che sorprese avete in serbo per questa stagione?
"La programmazione vede alternarsi musica di alta qualità, dal jazz-lounge, al Blues con Fabio Treves, al Nu-Jazz con Davide Rosa, al reggae. Un programma molto particolare è "La stanza dello scirocco" con Basilio Santoro alla domenica. Il martedì alle 23 ci sarà Mauro Pagani a tenere una trasmissioni di World-Music, mentre il venerdì Giacomo con "The Bridge" proporrà musica che si discosta un po' dalla linea di LifeGate."

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati