Intervista a Elisabetta Canoro

Mi piace Milano: i luoghi del cuore, le esperienze da non perdere, i ricordi più vivi di una città sempre in movimento

Milano, meravigliosa Milano. Così vitale, stimolante, sorprendente, elettrizzante. Mai scontata, mai annoiata. Instancabile, laboriosa, dispensatrice di idee e prodiga di opportunità. Una città mai uguale a se stessa, sempre in movimento e in evoluzione, e noi con lei. Ecco perché ci piace Milano.

Abbiamo domandato a chef, bartender, blogger, artisti, imprenditori che vivono a Milano - e che la amano profondamente - di raccontarci la nostra città, dal ricordo più vivo ai posti del cuore. Prima, però, la parola al nostro direttore, Elisabetta Canoro.

I posti del cuore?
I luoghi che prediligo sono legati alla Milano di ieri e di oggi. Nel primo caso penso a splendide basiliche romaniche come San Lorenzo, Sant'Ambrogio e Sant'Eustorgio, autentici gioielli nel centro storico, e poi ai parchi, soprattutto il Parco Sempione con il Castello Sforzesco e i Giardini Indro Montanelli, perché è qui che andavo sempre da bambina.

Oggi i luoghi che amo di più sono gli Highline Galleria, i camminamenti della Galleria Vittorio Emanuele, ristrutturati di recente: consentono di avere uno sguardo privilegiato sulla città, sul passato, con la cupola e il Duomo, e sul futuro, perché si vedono i grattacieli di Porta Nuova. E ancora, la Fondazione Prada, un mix straordinario di arte, moda e design che ha rivalutato l'intera area di Milano Sud. E poi ci sono le pasticcerie storiche come Gattullo, che adoro frequentare soprattutto la domenica mattina.

Highline Galleria, il Duomo visto dai camminamenti

Highline Galleria, il Duomo visto dai camminamenti

Le esperienze da non perdere?
Ammirare lo skyline dall'alto, per godersi la vista sui tetti cittadini e farsi un'idea della vastità del perimetro di Milano. La panoramica è molto suggestiva sia dai moderni grattacieli di Porta Nuova sia dai classici simboli cittadini come la Torre Branca, gigante d'acciaio che dal 1933 svetta con i suoi 108 metri, in segno di rispetto meno alta della Madonnina, altro punto di vista d'eccezione per osservare la città da una prospettiva unica.

E poi sicuramente regalarsi una cena gourmet in uno dei tanti ristoranti in città, temporary, stellati, di cucina tipica nostrana, fusion o internazionale: Milano è diventata una delle città dove si mangia meglio al mondo.

Milano vista dall'alto, meraviglioso skyline

Milano vista dall'alto, meraviglioso skyline

Qual è il ricordo più vivo?
È la forte emozione, ancora vivida nella mente, provata la prima volta che ho ammirato l'Ultima Cena, capolavoro di Leonardo da Vinci, uno dei più pregevoli tesori artistici che Milano conserva nella cerchia dei Bastioni. È un ricordo indelebile, reso ancor più caro dal fatto che sono nata proprio dietro Santa Maria delle Grazie, e quindi in un certo senso è un ricordo "ancestrale".

Milano è...
Dinamica, ipnotica, cosmopolita, all'avanguardia, sorprendente, camaleontica, stimolante, in una parola travolgente!

Amo Milano perché...
Perché è come un vestito fatto su misura, calza sempre a pennello! Qualunque desiderio tu abbia, che sia di vedere la mostra del tuo artista preferito, il concerto del tuo idolo o comprare il capo d'abbigliamento più alla moda e qualsiasi "voglia" ti venga, che sia di cucina fusion, di un cocktail insolito, di una location glam, puoi star certo che Milano ti "cucirà" addosso la serata o la cena perfetta.