Intervista a Dj Jad

16 anni di abnegazione per gli Articolo 31 e il sogno della vita finalmente realizzato

16 anni di duro, ma ripagato, lavoro per gli Articolo 31 insieme al suo socio di sempre, JAx, e un sogno coltivato per tutta la vita: portare in Italia un lavoro studiato e prodotto "spalla-spalla" con i mostri sacri della black music d'oltreoceano. Dj Jad è riuscito a realizzare questo progetto. Noi l'abbiamo incontrato proprio in occasione di qesto suo primo album solista " Milano-New York".

Ciao Jad, innanzitutto complimenti per il disco. Pregevole fattura. Si assapora proprio il gusto delle migliori sonorità Hip Hop e R'n'B e la forza di un grande progetto. Ma prima di tutto vorrei che sincerassi i numerosi fan degli Articolo sul fatto che, nonostante questo album solista, te e JAx non vi siete sciolti...
"Grazie, grazie... Colgo l'occasione per dire ai nostri fan di star tranquilli. Gli Articolo esistono ancora ed esisteranno ancora per tanto, ve lo assicuro! Questa è solo una, spero fortunata, parentesi. Comunque, più o meno un annetto fa io e Ale (ndr JAx) ci siamo guardati negli occhi e abbiamo deciso che dopo 16 anni fosse giusto cercar di realizzare i nostri progetti individuali. Ma tranquilli, presto torneremo insieme per "spaccare" e continuare il successo che ha caratterizzato gli Articolo fino all'ultimo album..."

Ok perfetto, ora i ragazzi che leggono potranno star più tranquilli... Addentriamoci nel tuo nuovo progetto " Milano-New York". Ovviamente nel titolo ti riferisci ai numerosi viaggi fatti fino alla Grande Mela per realizzare il disco?
"Esattamente, è una vita che inseguo questo sogno... Sogno di radunare intorno a me e intorno alle mie basi musicali i principali Mc statunitensi, e ora ce l'ho fatta... Ho vinto!!! Ho vinto presentandomi in America come ultimo degli ultimi. Ho vinto perchè sono riuscito a far la differenza grazie alla mia musica. Lavorando con il cuore e con le "orecchie"."

Sicuramente non un lavoro facile, anzi... Ma spiegaci più nel dettaglio come è funzionato il lavoro di produzione?
"Praticamente... Avevo prodotto una serie di basi che mi piacevano, che si adattavano alla grande al mio sogno. Grazie al fondamentale apporto di Polo (ndr. rapper de La Famiglia, storico gruppo Mc di Napoli), oramai statunitense d'adozione, che ricevute le mie basi si è preoccupato di farle sentire in giro e proporle agli Mc's, sono entrato in contatto con una lunga lista di artisti di altissimo livello. Mi riferisco a personaggi del calibro di Buckshot, Psycho Les, Big Brooklin Red, Sasha e N'Dea Davenport."

Non c'è che dire... Il progetto è veramente importante. Viene da chiedersi come è stato lavorare con loro...
"Niente di più naturale, parlare con loro è come chiaccherare con te. Mi hanno messo subito a mio agio rivelandomi che sentite le basi si sono messi subito a scrivere il pezzo... Ti assicuro, un'esperienza unica."

Il pubblico lo reclama a gran voce, ci salutiamo non prima di un ultima chicca... Ve la ricordate "Lurida", una delle canzoni storiche degli Articolo31. Dj Jad ci confessa che fu scritta dopo una serata all'Hollywood. Un inno, ad una certa tipologia di ragazza, che venne in mente a lui e a JAx oramai stufi delle "stangonesupermodelleperfette" che solitamente calcano la pista della famosa discoteca.