Intervista a Daniele Orlando

"I Magazzini Generali con me si sono reinventati: essere i numeri uno vuol dire aprirsi a 360 gradi."

7 anni al Rolling Stone e poi i Magazzini Generali, un target forse troppo definito e la voglia di rinnovarli e di rilanciarli. Artefice della metamorfosi è Daniele Orlandi, l'attuale gestore del noto locale.

Come sono i Magazzini con la tua firma?
"Al Rolling ho acquisito una certa abilità gestionale. Sono ai Magazzini da poco più di un anno. Io e lo staff abbiamo messo in atto un restyling totale: mercoledì sera con djs noti – Fontana, Ralph, Boosta, a ingresso free - cosa eccezionale - e con consumazione facoltativa: uno dei punti più forti della nuova programmazione. Ogni volta abbiamo avuto un minimo di 2000 persone. Altro punto di assoluta rilevanza: il venerdì siamo l'unico locale che propone una one night a tema - Pink is Punk, Jetlag, People Power - con quattro diversi staff che lavorano per noi. E, ancora, abbiamo organizzato le feste più trendy nel corso dell'ultimo Salone del Mobile di Milano: Mtv, Pig Magazine e Nike, solo per citarne alcune. Con un pubblico trasversale: ognuno ha ciò che vuole!"

Qual è il tuo locale di riferimento, la fonte per questo tipo di gestione poliedrica?
"L'ispirazione d'obbligo non può che essere Ibiza, dove ogni sera c'è una festa diversa con un team diverso, e sempre in grande stile, e dove chiunque si può riconoscere in un locale, in un mood, in un'atmosfera musicale e nelle proposte in programma."

Cosa sono i Magazzini e cosa rappresentano per te?
"Di certo i Magazzini sono ora come ora il locale più importante di Milano, il più frequentato ma anche capace di dettare tendenze e stili nella nightlife. Una grande soddisfazione per me. Per la prima volta, rispetto al Rolling, ho dato quanto ho ricevuto. E la cosa non è per nulla scontata. I Magazzini rappresentano un po' la mia maturità artistica: una realtà così importante deve rimanere tale, pur essendo continuamente reinventata. Vorrei che i Magazzini diventassero una vera e propria miliare della nightlife. L'Hollywood, checché se ne dica, lo è: lo conoscono tutti. Lo stesso vorrei si dicesse fra dieci anni dei Magazzini. A parte il mio ruolo, ho la fortuna di contare su un affiatato staff tecnico-manageriale, fondamentale per la riuscita di questa linea."

Novità per la prossima stagione?
"Da settembre avremo una one night gestita da chi organizza il Private. In programma intensificheremo i concerti, ci sarà a fine settembre un grande party in occasione della nascita di Hip Hop Tv, un nuovissimo canale satellitare. Proporremo molte feste aziendali: insomma un locale aperto a 360 gradi, che credo si riconfermerà il locale più importante dell'anno."

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.magazzinigenerali.it