Intervista a Claudia Gerini

In "Diverso da chi?" perde la testa per Luca Argentero. Come biasimarla?

Diverso da chi?, opera prima di Umberto Carteni, affronta temi di grande attualità, la famiglia allargata, i pregiudizi, la politica e la diversità con i toni della commedia romantica. Il film vanta un cast d'eccezione: Luca Argentero, Filippo Nigro e Claudia Gerini, che abbiamo incontrato in occasione dell'anteprima.

Come definiresti il film?
una commedia sentimentale che gioca sui diversi aspetti dell'animo umano e sui diversi percorsi che ognuno affronta per trovare se stesso. La cosa che mi è piuciuta di più leggendo il copione è il fatto che non si parli- di un omosessuale che improvvisamente si scopre etero, ma di un gay che incontra un'altra anima, un altro corpo, un'altra chimica che lo sconvolge e lo attrae".

Ti sei divertita di più a interpretare Adele prima o dopo il suo incontro con Piero e il conseguente cambiamento?
"Prima dell'incontro con Piero è un personaggio molto distante da me: così rigorosa, rigida e strutturata che si vede anche dal tipo di abiti che indossa. Dopo cambia e diventa la "vaporosa" Adele, che però vive in una situazione di imbarazzo. Mi ha divertito molto interpretare questo ruolo in entrambe le situazioni".

Aspiri a diventare un'icona gay?
"Accetto volentieri questa sfida. Anche perchè personalmente sono molto più che gay friendly: fra i miei affetti ci sono molti gay. Ho interpretato il ruolo di una lesbica in uno dei miei primissimi film (La Vespa e la Regina, n.d.r.), aver partecipato a Non è la Rai  sicuramente mi ha aiutata a conquistare il pubblico gay".

Stai per diventare madre anche nella realtà, ti piacerebbe avere una famiglia allargata come nel film?
"Sì, è così difficile crescere un figlio che più amore e affetto non possono che aiutare. Inoltre siamo sempre più impegnati tra lavoro e mille faccende, ben vengano persone care e non estranee che si prendano cura di un figlio".

E se tuo figlio fosse gay?
"Andrebbe benissimo, l'unico problema è che vorrei ad ogni costo un nipotino per diventare nonna".