Intervista a Camminare con l'arte di Wushu

Design, colore, qualità e comodità...in esclusiva per la moda

C'è un nuovo modo di camminare, mettendo ai piedi colore, design alla moda e comodità, unite alla qualità ed esclusività garantite da Wushu. Ecco cosa ci ha raccontato Alessandro Tondo, anima del marchio:

Come nasce Wushu?
"Siamo partiti nel 2002 con un primo campionario che abbiamo proposto noi direttamente ai migliori negozi di calzature, di alta qualità. La cosa poi si è evoluta. Ora abbiamo una rete di agenti in tutta la nostra penisola, in Spagna e ci stiamo espandendo in Francia e U.S.A.. Siamo soliti partecipare a tutte le fiere più importanti, come "Surfer e Skating" in California."

Cosa fa la differenza tra i vostri prodotti e quelli di altri marchi, magari più noti?
"Il nostro è un prodotto nuovo che unisce tecnica, comodità e fashion-design. Ai negozianti è subito piaciuto molto, soprattutto per il fatto che lo proponiamo in esclusiva al canale moda. A fare la differenza sicuramente contribuisce il fatto che le idee vengono sviluppate, negli uffici di Milano, da pochi e in poco tempo. Poi si procede subito a testarle in Vietnam, dove c'è la produzione. Là, usano lavorare basandosi sull'imitazione, ma noi siamo stati fortunati e abbiamo trovato persone contente di dare vita alle nostre idee pazze. Nel 2001 abbiamo brevettato la soletta interna double-face in bamboo e cotone. Siamo una società snella, in 6/8 mesi il modello viene prodotto e venduto. Le stesse persone che danno vita ai progetti sono quelle che viaggiano e controllano la produzione. Pensa che all'inizio scaricavamo noi anche i Tir con la merce..."

Che novità ci sono in casa Wushu?
"Il mercato è in crescita, a parte nuovi brevetti, stiamo progettando una linea di jeans."