Intervista a Boosta

Tastierista, dj, produttore, scrittore: Davide Dileo

Boosta e Davide Dileo, due facce di una stessa medaglia. A tavolino con il tastierista più amato dalle ragazze, tra un brano, un mix, un libro ed un prossimo film ci racconta, davanti ad un cocktail, le novità che lo coinvolgeranno singolarmente ma anche con i Subsonica.

Quanto hanno dato i Subsonica a te e quanto tu a loro?
"Siamo nati e cresciuti insieme e questo ci ha reso molto complici."

Ho visto che sul tuo sito c'è la pagina film in coming soon, cosa significa?
"È in lavorazione un film tratto dal mio secondo romanzo, Un'ora e mezza, che uscirà soltanto a fine 2009."

Boosta è Davide Dileo oppure è un nick creato appositamente per la vita artistica?
"Boosta non è completamente Davide Dileo però ne prende molto spunto."

Cos'è per te il digitale applicato alla musica?
"Un modo semplice ed appassionante per giocare con la musica, ma, se non viene utilizzato con intelligenza, va a scapito dell'artista."

Un grande, capillare e tangibile successo che, secondo te, è dato da Boosta, dai Subsonica oppure dalla vostra musica?
"Beh, è un mix di tutto. Tutto questo ci ha permesso di farci conoscere anche singolarmente in molti campi e grande possibilità di spaziare."

News che riguardano i Subsonica e Boosta?
"Per quanto riguarda i Subsonica ora siamo impegnati nel tour, per nuovi dischi se ne parla nel 2009. Io ho in ballo un progetto molto interessante con Francesco Farfa e Stefano Fontana, mentre a cavallo tra il 2008 ed il 2009 uscirà un mio nuovo libro."

Un disco che non puoi togliere dalla valigia?
"Due o tre dischi di Popof ed un best di Burt Bacharach."

Correlati:

www.boosta.dj