Halloween a tavola

Zucche, funghi e stregati sapori nei ristoranti meneghini

L'autunno è arrivato e Halloween ne celebra il lato goloso con zucche, funghi e cavoli. Infatti quest'anno l'aranciata cucurbitacea non è l'unica protagonista dei menu pensati per la notte delle streghe. Rivisitazioni a tema aspettano sulla tavola.

FILASTROCCHE MATTE - Filo conduttore della serata al Matto di Bacco è la vita bohemienne della Parigi d'inizio '900. Il ristorante si trasforma nel café Mat de Bac di Montmartre, dove, tra angus, risotto, tagliata e mousse di cioccolato, tre artiste impressionano gli avventori con le loro doti creative sperando di far colpo sull'impresario di teatro Monsieur Momus. Poi, performance e intrattenimento musicale fino alla chiusura della serata con la fata verde: l'assenzio. Una filastrocca, invece, cela le portate de Il Giardino del Naviglio. In rima si scoprono pietanze a base di sapori montani, che lo chef Ivan Olindo ha pensato per la serata del 31 ottobre.

DELITTO DI ZUCCA - Ad animare le delizie della Taverna Poma ci pensa la cena con delitto, format perfetto per festeggiare Halloween con la giusta atmosfera. Mentre i commensali si trasformano in arguti investigatori, in tavola sfilano i piatti. Nel menu, in cui la zucca è presente in tutte le mostruose portate, nomi inquietanti nascondono sformatini, risotto e stinco al forno con puré. Da scoprire assaggiando.

MASCHERA IN MEXICO - In Messico c'è il dia de los muertos, l'equivalente dell'anglosassone Halloween: stessa voglia di festa che contagia anche il Masquenada, avamposto milanese della terra di confine per eccellenza. Tra tacos, fajitas e t-bone si svolge la serata con animazione di spettri e vampiri, streghe e zombie. Maschere e balli di gruppo fino a tarda notte.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati