Mostra del Bitto Valtellina

Weekend a tutto Bitto

A Morbegno, il 17 e 18 ottobre, la fiera dedicata al delizioso formaggio d'alpeggio valtellinese

Il Bitto dop è prodotto da giugno a settembre, quando le mandrie pascolano in quota e la loro alimentazione è prevalentemente a base di erba d'alpeggio

Ha origini millenarie ed è uno dei formaggi più gustosi d'italia. Prodotto con latte vaccino intero appena munto negli alpeggi della provincia di Sondrio, il Bitto è una vera prelibatezza. Dolce e delicato se di breve stagionatura (almeno settanta giorni), cambia del tutto carattere con il procedere della maturazione diventando più intenso e saporito. Una bontà davvero unica, che può raggiungere fino a 10 anni di stagionatura.

Per celebrarlo, da più di cento anni, Morbegno, in provincia di Sondrio, organizza una kermesse a tema. Si tratta della storica Mostra del Bitto, giunta alla 108esima edizione, in programma il 17 e il 18 ottobre. In programma visite, degustazioni, laboratori del gusto e show cooking organizzati in diversi luoghi della città.

Il Bitto dop

Il Bitto dop

GUARDARE: DALLA CASERA AI CALECC

Per tutto il weekend si potrà visitare la casera dei formaggi, ossia la stanza destinata alla stagionatura, allestita all'interno del Chiostro di Sant'Antonio, antico e suggestivo complesso domenicano. Mentre, nel tradizionale calecc ("casa e letto" nel dialetto locale), i più curiosi potranno assistere alla lavorazione diretta del Bitto e della ricotta.

GUSTARE: BITTO, PIATTI TIPICI E ALTRE SPECIALITà DOP, IGP E DOC

Re della manifestazione è naturalmente il Bitto dop. Ma non mancano le degustazioni di piatti tipici e altre specialità locali. Da non perdere, la lavorazione diretta del pizzocchero e la battitura del grano saraceno, nonché la preparazione del delizioso piatto a cura dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio. Interessante, la dimostrazione della smielatura e la degustazione del miele di valle e di alta montagna, fra cui il pregiato mono floreale di rododendro.

La bresaola igp? Ovviamente non manca e si presenta con un coinvolgente gioco sensoriale alla scoperta delle spezie che la insaporiscono. E per ogni specialità, non mancherà il giusto vino da abbinare, potendo scegliere fra diverse eccellenze locali come lo Sforzato di Valtellina docg e il Valtellina Superiore DOCG, entrambi a base di uve chiavennasca.

I pizzoccheri fatti a mano

I pizzoccheri fatti a mano

GUARDARE & GUSTARE: GLI SHOWCOOKING

Gli chef Mauro Salini e Mattia Giacomelli scendono in piazza cimentandosi in numerosi showcooking. Filo conduttore delle ricette, dall'antipasto al dolce, il formaggio. Sia sabato sia domenica, mostreranno la preparazione di golosi piatti fra cui i taroz (specialità a base di patate) con formaggio Casera; il fugascin (focaccina) di polenta con cuore fondente di Bitto; i chiscioi (frittelle) di grano saraceno e Casera; e gli sciatt (frittelline) di mela con scaglie d Bitto e miele. Special guest di domenica 18 ottobre, l'eccentrico Andrea Mainardi, con le sue personali e insolite creazioni.

Le frittelline

Le frittelline "chiscioi" con cuore di formaggio Casera


La Mostra del Bitto è a Morbegno, il 17 ottobre dalle ore 9 alle ore 23.30 e il 18 ottobre dalle 9 alle 19. Qui il programma completo.

Correlati:

mostradelbitto.com