Mangiare l'Adda, prodotti ticipi territorio bergamasco

Mangiare l'Adda

Alla scoperta dei sapori e della natura accarezzata dal fiume. Fra Milano, Bergamo e Lecco

Un'esperienza che s'adda fa'. Lasciarsi rapire dalla curiosità di conoscere i prodotti tipici del territorio orobico e dintorni, facendosi cullare dalle acque di uno dei principali affluenti del Po. Domenica 13 settembre avrà luogo Mangiare L'Adda, dalle ore 10 alle 19, manifestazione che si divide in due sezioni: assaggia e naviga.

ASSAGGIA - Presso la colonia fluviale di Villa D'Adda (Bergamo), la villa Sirtori di Olginate (Lecco), lungo il Naviglio Martesana di Vaprio D'Adda e la centrale Taccani di Trezzo sull'Adda, saranno montati alcuni stend dove sarà possibile degustare piatti di pesce lacustre, salumi, ortaggi e formaggi di capra. Tutti a chilometro zero. Tutti selezionati da Slow Food Valli Orobiche. Per ognuno dei quattro villaggi sarà possibile acquistare un voucher, al prezzo di 15 euro, che darà diritto a sei degustazioni. Inoltre, i ristoranti Sali e Tabacchi, Isola BorromeoLa SostaCollina serviranno dei menu a prezzo fisso (da 22 a 45 euro), con proposte anche vegetariane. Il tutto seguendo il principio di TerraMadre: buono, pulito e giusto. Fra i piatti forti, il risotto e i ravioli al pesce persico.

NAVIGA - Quattro le gite sul fiume, in barca e in gommone. Trezzo-Vaprio d'Adda, Imbersago-Brivio-Robbiate, Garlate-Pescarenico sono le tratte in motonave, mentre la navigazione sulla Martesana è in gommone. Il costo varia dai 4 agli 8 euro e la durata del tour è di circa 40 minuti. Assaggia, naviga, ma anche visita. Si potrà infatti andare alla scoperta del il villaggio operaio Crespi d'Adda (sito facente parte del Patrimonio dell'Umanità Unesco) con una speciale audioguida teatralizzata in sei scene. Il percorso dura due ore. Il costo è 5 Euro.

Correlati:

www.mangiareladda.it/
www.slowfood.it