Le cantine sono aperte!

Il 29 maggio, mille aziende italiane mostrano il proprio patrimonio rurale e culturale

Sapete che portare a casa il vino avanzato al ristorante non è maleducazione, anzi una forma di rispetto? Eh già! Perché il vino è fatica, è passione, è cultura. Un sapere che l'MTV, Movimento Turismo del Vino, diffonde grazie ad una serie di iniziative spalmate durante l'arco dell'anno e che coinvolgono tutta Italia. Come Cantine Aperte, in programma domenica 29 maggio.

La manifestazione, giunta alla 19esima edizione, chiama in causa più di mille aziende vitivinicole , che durante la giornata si raccontano ai visitatori, con tanto di degustazioni guidate, allietate da mostre e musica. Se i sorsi sono gratuiti, i morsi sono a pagamento, ma a prezzi sempre contenuti. Qualche esempio: l'azienda agricola Sant'Egidio, nel Bergamasco, propone assaggi di vino Valcalepio Rosso e una selezione di formaggi locali a 5 Euro; la tenuta Ambrosini, in Franciacorta, abbina calici di bollicine allo "spiedo" bresciano, tipico arrosto misto di cacciagione, carne di maiale, di pollo e di coniglio, per soli 10 Euro. E ancora, la Cerrutti - Stocco, nel Pavese, sposa i vini dell'Oltrepò con il risotto agli asparagi, offrendo un menu a 15 Euro.

In Lombardia, partecipano le cantine della proncia di Bergamo, Brescia, Lecco, Mantova, Milano, Pavia e Sondrio. Qui l'elenco completo.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati