La cucina è sagra

Le sagre dell'estate lombarda, tra prodotti tipici e antiche ricette

Comodamente accovacciati sul divano, durante quest'ultima stagione televisiva ne abbiamo viste di tutti i colori. E di tutti i gusti. Cosa? Preparazione di piatti, presentazione di prodotti tipici e territori custodi di antiche ricette. Orbene, è giunto il momento di salutare il sofà e scoprire da vicino tutto il buono della Lombardia, grazie alle care e deliziosamente vintage sagre di paese. Qui una guida agli eventi tra luglio e settembre. 

SAGRA DEL PESCE DI LAGO - Albiate (MB)
Piccola cittadina brianzola, Albiate celebra la 41a sagra del pesce di lago. Un'occasione per assaporare alcune specialità che non di frequente si consumano durante l'anno. Qualche esempio? Alborella (piccola come una sardina), coregone, persico e salmerino. Fornelli accesi dal 24 al 27 luglio.

FESTA DEI PIZZOCCHERI - Teglio (SO)
Nella rigogliosa pineta di Teglio, il 26 e il 27 luglio, è tempo di inforcare i goloso pizzoccheri. Si tratta di deliziose tagliatelle di farina di grano saraceno generosamente condite con patate lesse, verza o coste, formaggi Bitto e Casera, e burro d'alpeggio. Astenersi dal calcolo delle calorie. Mangiare e godere. 

SAGRA DEL MIRTILLO - Rasura (SO)
Ricco di principi salutari, il mirtillo nero è il frutto al quale Rasura dedica la sua 16a sagra, in calendario dall'1 al 4 agosto. La bacca non solo potrà essere gustata in purezza, ma sarà ingrediente per la preparazione di primi, piatti a base di carne e naturalmente dolci. 

SAGRA DEI CHISCIÖI - Tirano (SO)
Piatto tipico valtellinese, è una vera goduria per chi ama il formaggio. Si tratta infatti di filanti frittelle di grano saraceno con cuore di Casera, solitamente servite con insalata di cicoria (per sgrassare il palato) e da abbinare ad un rosso locale. Appuntamento dall'1 al 3 agosto.

SAGRA DEGLI SCIATT - Tirano (SO)
Delizia street food che quest'anno ha fatto impazzire i milanesi, grazie al nuovo Sciatt à Porter, gli sfiziosi bocconcini di Casera sono osannati sabato 2 agosto presso il campo sportivi di San Giovanni di Tirano. Attenzione, possono creare dipendenza. 

ARDESIO DIVINO - Ardesio (BG)
Mostra mercato enogastronomica, Ardesio DiVino giunge quest'anno alla decima edizione. In assaggio prodotti tipici della Val Seriana e specialità provenienti da piccole produzioni, spaziando dal vino all'olio extravergine, dai salumi ai formaggi, passando per miele, birra, sidro, farine e cereali. In programma dal 2 al 3 agosto.

TORTELLATA CREMASCA - Crema (CR)
Dal 14 al 17 agosto, a Crema si onora il tipico tortello. Annualmente se ne servono quantità da Guinness, qualcosa come trenta quintali. La ricetta originale? Per la pasta solo farina acqua e un pizzico di sale: per il ripieno, amaretti, mostaccino (biscotto locale), cedro candito e polvere di pastiglie alla menta. Il tutto da servire con burro di qualità e una spolverata di grana grattugiato.

GNOCCO FRITTO E BIRRA - Belforte (MN)
"Un intrigante ménage à trois". A dirlo sono gli organizzatori della tredicesima edizione della Festa dello gnocco fritto e della birra. Infatti, dal 22 al 25 agosto, sarà la triade gnocco fritto, salumi e formaggi mantovani a deliziare il pubblico. A far da companatico alle croccanti frittelle, il proscutto crudo, la spalla cotta, la mortadella e il salame mantovano, nonché Gorgonzola, Provolone e Grana Padano, dove aggiungere, volendo, anche la mostarda. Completa la proposta gastronomica, un assaggio del risotto alla belfortese, con salsiccia, piselli e pomodoro. Da bere? Birra, naturalmente.

PICCANTISSIMA - Villa Guardia (CO)
L'Accademia Italiana del Peperoncino dà appuntamento nel comasco, dal 29 al 31 agosto. A Villa Guardia è tempo di Piccantissima, manifestazione dedicata al culto del peperoncino che in cucina verrà utilizzato dall'antipasto al dolce. Durante i tre giorni, musica, l'elezione di Miss Piccantissima e una maratona non competitiva di 8 chilometri.

SAGRA DELLA LUMACA - Valle Lomellina (PV)
Lomellina terra di riso. Sì, ma non solo. Un altro prodotto tipico del territorio sono le lumache, celebrate nel weekend del 6 e 7 settembre. Se avete visto Unti e Bisunti, ammirando le degustazioni e le sfide di chef Rubiomo non storcete er naso. In assaggio, lumache sauté e lardellate, tagliatelle al pesto di lumache, polenta e lumache, e lumache in bagnacauda. 

FIERA DEL CASONCELLO - Barbariga (BS)
Provincia che vai, pasta ripiena che trovi. E chi si trova nel bresciano, potrà avventurarsi in un piatto di casoncelli. A forma quasi di caramella, talvolta anche di mezzaluna, è una pasta a base di farina, uova e sale, con ripieno di pan grattato, Grana Padano, noce moscata, prosciutto cotto ed erbette. La Fiera del casoncello è a Barbariga, dal 27 al 29 settembre.