Festival Franciacorta in Cantina

Vino, storia, territorio: più di cento cantine da visitare e da degustare

Centosette cantine e più di cinquecento etichette da degustare. Sono questi i briosi numeri della Franciacorta, un territorio che di anno in anno registra sempre più successi e dal quale provengono nettari apprezzati in tutto lo Stivale e anche oltre confine. Docg con più di cinquant'anni di storia, in base ai tempi di riposo sui lieviti in bottiglia e alle uve utilizzate, si distingue in "Franciacorta" (18 mesi di affinamento in bottiglia), "Franciacorta Satèn" e "Franciacorta Rosé" (dai 24 ai 60 mesi). Le uve usate? Chardonnay, pinot bianco e nero.

Per scoprire questo favoloso mondo di bollicine e le sue numerose interpretazioni, vale la pena partecipare al Festival Franciacorta in Cantina, in programma il 28 e il 29 settembre. In calendario, degustazioni, visite guidate, percorsi trekking e passeggiate in bicicletta in mezzo alla rigogliosa campagna. 

È possibile raggiungere il territorio in treno arrivando di Rovato. Da qui, mattina e pomeriggio, partono i bus che collegano la stazione alle cantine. Ecco gli orari e le maison che partecipano all'iniziativa, da quelle storiche (come Guido Berlucchi e Bellavista) alle nuove aziende (quali Vignenote e Biondelli). Le navette sono gratuite, mentre i tour sono a pagamento (dai 6 agli 8 Euro, con almeno due vini in assaggio inclusi).
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.festivalfranciacorta.it/