Festival del Gusto

A Cremona, un goloso festival in cui i sapori si intrecciano con la musica. Fino al 13 dicembre

Il torrone, la mostarda, il Salame Cremona Igp, i turtei cremasch, i marubini, la panada, il Provolone Valpadana Dop. Tanti i protagonisti del Festival del Gusto organizzato dalla Strada del Gusto Cremonese, che per questa edizione si rinnova, decidendo di accostandosi sempre più alla musica, arte alla quale la città è molto legata.

Le note e i sapori si sposano e diventano complici. Nella preparazione e decorazione dei piatti, nel battezzare nuove ricette e negli allestimenti dei locali. Circa trenta i ristoranti e gli agriturismi che fanno partecipano attivamente alla manifestazione, a Cremona e in provincia, proponedo menu appositamente studiati. Qualche esempio: all'Osteria la Sosta, a pochi passi da Piazza Duomo, il menu prevede lo sformatino di carciofi con fonduta di Grana Padano, il cotechino cremonese con verze in agrodolce, i tortelli di provolone con burro di mandorle, il brasato di manzo al Barbera con polenta rustica e la torta tiepida di mele renette con salsa alla vaniglia (40 Euro, bevande incluse, chiusi domenica sera e lunedì tutto il giorno); il ristorante Portanuova di Crema propone il salame cotto d'oca con zucchine all'aceto balsamico, lo sformatino di zucca e Gorgonzola, i crostini con patè della casa (vitello o foise gras), i tortelli cremaschi con burro fuso e Grana Padano, i maccheroni freschi alla Bellini, la milefoglie di filetto di scottona con verdure brasate e polenta, la meringa alle pere con fonduta di cioccolato (38 Euro, bevande incluso, ma solo su prenotazione). Buon appetito.

Correlati:

www.stradadelgustocremonese.it