ElectroVenice

Edizione numero due per il one day festival della musica elettronca. In line up Fatboy Slim

Pullulano i festival di musica elettronica in Italia. Se Torino sventola alta la bandiera del Movement e Milano è fresca di Flippaut, Venezia è pronta ad accogliere il secondo atto di ElectroVenice, in calendario sabato 18 giugno al parco SanGiuliano (ovvero il weekend subito dopo l'Heineken Jammin' Festival).

Sul palco: il guru della techno Sven Väth, produttore tedesco ormai di casa qui in Italia; dall'Inghilterra, Quentin Leo Cook, alias Fatboy Slim, genio del big beat e del trip hop; il canadese Deadmau5, al secolo Joel Thomas Zimmerman, considerato dalla critica l'erede dei Daft Punk; i Goose, electro rock band belga; mentre dalla vicina Olanda, arriva Afrojack, già remixer per Pitbull (Hey Baby), The Wombats (Techno Fan) e Black Eyed Peas (Dirty Bit);  il collettivo milanese Reset!; e Nima Tahmasebi aka NT89, giovane aquilano di origini arabe, classe 1989, considerato una promessa del panorama musicale italiano.

Il pass giornaliero di ElectroVenice costa 50 Euro. Pacchetto weekend (una notte + biglietto d'ingresso + cd ElectroVenice Festival) a partire da 85 Euro, con pernottamento in campeggio. Apertura cancelli alle ore 16.30.

Correlati:

www.electrovenice.com