Egittomania

Al paese ospite d'onore della Fiera del Libro è dedicato un fitto calendario di iniziative

La Fiera Internazionale del Libro di Torino vede la partecipazione di editori e scrittori di un paese ospite a partire dal 2001. Olanda e Fiandre, Catalogna e Svizzera, Canada, Grecia, Portogallo, Brasile, Lituania, Israele. Quest'anno è toccato all'Egitto, e non potrebbe essere diversamente se si pensa che la celebre Biblioteca Reale Alessandrina fu la più grande e ricca del mondo antico. 

NON SOLO FIERA - La partecipazione di questo paese come ospite d'onore della manifestazione coincide con alcuni eventi dedicati alla storia e alla cultura di questa nazione: la mostra archeologica dei Tesori sommersi aperta da febbraio alla Reggia della Venaria Reale, aperta al pubblico fino al 2 giugno, e la mostra di Palazzo Bricherasio dedicata ad Akhenaton, faraone del Sole (fino al prossimo 14 giugno). Annesso all'ampio e suggestivo stand fieristico, situato nel cuore del secondo padiglione, un interessante spazio multimediale curato da Cultnat (The Center for Documentation of Cultural and Natural Heritage) e da Bibliotheca Alexandrina. Qui, su un grande schermo interattivo, scorrono le immagini dell'Egitto dai faraoni ai giorni nostri, commentate e spiegate da una guida. Il sito Cultnat
offre a tutti l'opportunità di una visita virtuale estremamente dettagliata alle bellezze e ai segreti di questo misterioso paese; tramite il sito è anche possibile acquistare le pubblicazioni a cura dell'Ente. 

DAI PAPIRI AL PREMIO NOBEL - Un fitto programma di incontri e conferenze sul tema dell'Egitto, patria del romanzista e premio nobel Naguib Mahfouz (1911-2006), a cui la fiera dedica anche un reading delle pagine più belle. I suoi romanzi sono ambientati al Cairo, luogo a lui caro e noto; da Canto di nozze, il più celebre dei romanzi di Mahfouz, è stato tratto un film. La recente Fiera del libro offre dunque numerosi spunti di approfondimento per conoscere la cultura di questo straordinario paese. Dal cinema al teatro, passando per la letteratura, l'arte moderna, la musica e la politica, ce n'è per tutti i gusti e per tutte le età.