Courmayeur Noir in Festival

Le bianche nevi valdostane incorniciano una kermesse di cinema e romanzo nero

L'elegante Courmayeur è pronta per festeggiare la ventesima edizione del Noir in Festival, da martedì 7 a lunedì 13 dicembre. Un'interessante occasione per trascorrere qualche giorno sulla neve e scoprire tutto il fascino del genere nato dall'ingegno letterario di Edgar Allan Poe.

In programma film di provenienza internazionale, proiezioni di fiction televisive, presentazioni di libri e incontri con gli autori. Dalla Corea del Sud, ad esempio, arriva Hanyo (La cameriera) di Im Sang-soo, una pellicola che indaga sulle evoluzioni dei rapporti di potere tra le persone. In concorso anche At the End of the Day di Cosimo Alema; Carancho di Pablo Trapero; En ganske snill mann (Un uomo molto gentile) di Hans Petter Moland; e Kosmos di Reha Erdem. Tra gli scrittori, appuntamento con l'inglese Roger Jon Ellory che presenta Vendetta (Giano Editore), coinvolgente thriller ambientato nel malfamato quartire Chalmette di New Orleans. Pensando alla vita di Ellory, di certo non mancheranno i colpi di scena. Basti pensare che l'autore è cresciuto in un orfanotrofio, è stato in prigione e prima di dedicarsi ai romanzi è stato chitarrista di una rock band e fotografo.

Courmayeur Noir in Festival è una manifestazione gratuita. Tutti gli incontri, le proiezioni e le mostre sono a ingresso libero. I luoghi della rassegna sono il cinema Palanoir (Piazzale Monte Bianco), il Jardin de l'Ange (Via Roma) e la Biblioteca Comunale (Viale Monte Bianco, 41).