CocoFungo

Nella Marca Trevigiana, profumi di bosco e sapori a colori. Fino al 30 ottobre

Compie trentatré anni. Ma è sempre brioso e goloso. È CocoFungo, che, dal 22 settembre al 30 ottobre, va a coinvolgere sette ristoranti della Marca Trevigiana, proponendo ricette e manicaretti all'insegna dei figli del bosco.

Una vera a propria staffetta gastronomica, che, in questa edizione, si fa vivace e spumeggiante. Ogni tempio gourmet è infatti abbinato a un colore, che va a caratterizzare decori, mise en place, particolari d'arredo nonché un piatto in menu. Ecco allora Celeste (a Venegazzù) tingersi di arancione, Alla Torre (a San Zenone degli Ezzelini) di viola, Barbesin (a Castelfranco Veneto) di giallo, l'osteria Der Katzlmacher (a Monaco di Baviera, unica tappa fuori dai confini regionali) di verde, Miron (a Nervesa della Battaglia) dei toni dell'oro, il ristorante dell'Hotel Terme (a Vittorio Veneto) di giallo e blu e Gigetto (a Miane) di rosso.

Ma non finisce qui. Grazie alla collaborazione con Slow Food del Veneto, a tavola divengono protagonisti anche alcuni Presìdi: eccellenze del territorio che sublimano la bontà in cultura e qualità. Inoltre, ogni appuntamento della rassegna viene allietato da un intermezzo artistico, che spazia dalla musica alla danza, dal cabaret al cinema. Il costo di ogni serata è di 70 Euro.

Correlati:

www.cocofungo.it