Alphonse Mucha è in Valle d'Aosta

Visita al borgo di Bard, per un'immersione nel fascino Art Nouveau

Valle d'Aosta, una domenica d'autunno. Da lontano Bard e il suo forte, arroccati sull'omonima gola e avvolti da una nebbiolina fredda ed evocativa, ricordano scenari in stile Nome della Rosa. Questo piccolo borgo medioevale che conta solo 136 abitanti, sta diventando una meta culturale sempre più interessante e dinamica. Ai piedi della fortezza è infatti situato l'Archeoparc, un geosito archeologico che conserva importanti esempi di arte rupestre. E poi c'è il suggestivo Forte di Bard, un tempo presidio del Ducato di Savoia, che ospita il Museo delle Alpi, percorso multimediale e interattivo per scoprire e capire la montagna, oltre a numerose mostre temporanee. 

Fino al 21 novembre, un'ala dell'imponente edificio ospita Alphonse Mucha. Modernista e visionario, prima esposizione italiana dedicata all'artista ceco maestro dell'Art Nouveau. Più di duecento opere celebrano il centocinquantesimo anniversario dalla nascita del poliedrico Mucha, che nel corso della propria carriera ha esplorato con successo tutti i campi del design, progettando manifesti teatrali, confezioni di prodotti dolciari, gioielli e utensili per la casa. Il percorso espositivo è suddiviso in tre sezioni, che esplorano gli esordi come fotografo, i lavori per pubblicità e teatro realizzati perlopiù a Parigi e l'ambizioso progetto (mai completato) Epica Slava. Colpiscono subito, per il grande formato e i soggetti femminili sinuosi e sensuali, le famose pubblicità realizzate per marchi come Moët & Chandon e LefèvreUtile e i manifesti dedicati alla celebre attrice parigina Sarah Bernhardt, di cui Mucha era artista prediletto.

La gita fuori porta può proseguire con una visita alle botteghe di artigianato lungo la strada che conduce al Forte. Per un aperitivo, concedetevi un assaggio della gustosa motzetta di bovino, un salume da accompagnare al pane di segale, specialità gastronomica della zona.

Alphonse Mucha. Modernista e visionario è in mostra fino a domenica 21 novembre. Orari: da martedì a venerdì, dalle ore 10 alle ore 18; sabato e domenica, dalle ore 10 alle ore 19. L'ingresso costa 6 Euro.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati