A caccia di buon vino

In occasione di Cantine Aperte, weekend gourmet in Valle d'Aosta

Li chiamano gourmet safari. Ma non si va alla ricerca dei classici big five. Non si cerca di scorgere animali, ma di andare alla scoperta dei sapori autentici di un territorio. Come accade a Cogne, in occasione di Cantine Aperte, manifestazione enogastronomica in programma venerdì 28 e sabato 29 marzo.

Il tour si sviluppa in dodici tappe, percorribili a piedi oppure a bordo del trenino "Wine- Express". Ad ogni stazione corrisponde un locale tipico, dislocato tra Cogne e il villaggio di Cretaz, dove si potranno sorseggiare i nettari delle principali cantine valdostane, come i rossi Fumin (da uve fumin), Mayolet (da uve mayolet) e Torrette (da uve petit rouge). Oppure i bianchi Chardonnay e Müller Thurgau.

Cantine Aperte è anche una golosa occasione per conoscere alcune ricette tipiche quali il saporito soça (manzo, patate, verza e fontina, gratinati al forno) e la deliziosa favò (minestra di fave e pane nero di Ozein). Senza dimentare gli ottimi prodotti da forno e la dolce crema di Cogne a base di cacao amaro.

Per una piacevole gita fuori porta, sono stati studiati due pacchetti vacanza molto convenienti. Il primo "Mordi e Fuggi", costa 45 Euro e include il tour di degustazione vini, una notte in camera doppia e colazione. Il secondo, "Long Stay", a partire da 95 Euro, comprende la degustazione, due notti in doppia e colazione, più una cena in un ristorante tipico. Per maggiori dettagli e prenotazioni consulatre il sito Cogne Turismo.