Il Salva Cremasco in menu

Un Cremasco nella nebbia

A novembre, il buon formaggio Salva salta sulle tavole lombarde

Ha la forma di un parallelepipedo. La crosta sottile. E la pasta di colore bianco tendente al paglierino. È il Salva Cremasco, genuino formaggio a pasta cruda prodotto esclusivamente con latte intero di vacca (Frisona italiana e Bruna Alpina). Una delizia dop, che, per tutto novembre, finisce sulle tavole della buona Lombardia, per farsi degustare al naturale o in inedite preparazioni.

Eccolo allora, dall'1 al 30 novembre, protagonista nelle cremasche terre della rassegna "Sapori nella nebbia", che vede coinvolti ben nove ristoranti, fra cui il Bistek di Trescore Cremasco, Il Ridottino di Crema, l'Osteria La Cuccagna di Dovera e la Trattoria Tre Rose di Castelleone, pronti a proporre ricette capaci di rendere onore al Salva nelle sue diverse stagionature e sfumature. Senza dimenticare altri piatti tipici o creativi che contemplano zucca, castagne, funghi, cachi, mele nonché oche, anatre, quaglie e fagiani. Per un assaporare fra aia, orto e bosco.

Ma non finisce qui. Il Salva Cremasco approda anche a Milano, dal 18 al 21 e dal 25 al 28 novembre in otto ristoranti selezionati: Il Giardino del Naviglio, Bagutta, Cacio Divino, La Cantina di Manuela di via Procaccini e di via Poerio, la Dogana del Buongusto, la Locanda dei Dü e Més e l'Osteria dei Formaggi. In assaggio, il latticino nudo e crudo (in omaggio come benvenuto, insieme a un ricettario e a un opuscolo dedicato) nonché rivisitato dagli chef in prelibate portate.

Come quelle di chef Ivan Olindo de Il Giardino del Naviglio: chupa chupa caldi e filanti di Salva Cremasco (stagionato 120 giorni); petali di prosciutto crudo di montagna con Salva Cremasco (di 160 giorni); Carnaroli del Pavese al Salva Cremasco (di 120 giorni) profumato al tartufo bianco e pepe nero; e panzerotti al Salva e porcini con gnocchetti liquidi di Salva Cremasco (di 120 giorni) in crema. E per secondo? Filettino bavarese arostito alle erbe di montagna e gratinato al Salva (di 120 giorni) e nocciole in salsa di senape dolce e patate al forno; o tagliata di controfiletto alla griglia, gratinato con scagliette di Salva (di 165 giorni).

PER INFORMAZIONI:
Alti Formaggi

Correlati:

www.salvacremasco.com