Midori

Un liquore verde brillante dal nome che suggerisce atmosfere orientali

Entri in un locale, sfogli la lista dei cocktail e prendi quello che ti ispira di più. Il nome ti attira, oppure vedi che è a base del tuo liquore preferito. è così che ho incontrato il Midori. Un liquore verde brillante a base di melone che insieme a vodka e succo di lime è l'ingrediente del Kamikaze. Un cocktail fresco e vivace assaggiato al Vavavoom. Dopo l'incontro fortuito ho deciso di approfondire la conoscenza con lui.

UN PO' DI STORIA - Midori è il liquore al melone lanciato da Suntory negli Stati Uniti nel 1978. Per imporsi sul mercato la casa di produzione creò The Universe, un cocktail il cui principale ingrediente era proprio il Midori. La ricetta del cocktail vinse il primo premio nella Bartender Guild Annual Competition di quell'anno. Visto il successo ottenuto negli States il liquore fu distribuito anche in Australia e successivamente in Europa. Oggi Midori si trova in più di trenta paesi del mondo ed è riconosciuto come uno dei premiunm brand per i liquori.

COCKTAIL - Estremamente versatile, così lo definiscono in molti, Midori si abbina bene a diversi gusti e palati. Come suggerisce il nome orientaleggiante l'accostamento con il sakè è quasi doveroso, triple sec o vodka completano le basi. Eccovi qualche ricetta per stupire gli ospiti o semplicemente per gustarvi un buon cocktail. Partiamo con The Universe, il primo cocktail a base di Midori. La ricetta bilancia alla perfezione i cinque diversi ingredienti (Midori, vodka, liquore al pistacchio, succo d'ananas, succo di lime) mantendendone tutte le caratteristiche. La vodka da un tocco aggressivo e lo rende un cocktail corposo.

ISPIRAZIONI JAPPO - Si comincia con il curioso Japanese Slipper, termine che originariamente si riferiva ai tradizionali sandali giapponesi. Ciò che queste calzature abbiano a che fare con il nome del cocktail a base di white curaçao e succo di limone, rimane sconosciuto. Il prossimo cocktail è stato creato nel 1980 per accompagnare l'uscita del classico film samurai Shogun Assassin. Il film fu creato appositamente per il pubblico americano unendo due film antecedenti. Quando fu creato il cocktail si volle riflettere questa combinazione tra vecchio e nuovo. Il sakè era la base perfetta per Shogun Assassin in quanto rappresenta, almeno per gli occidentali, il liquore giapponese. Una punta asprognola data da succo di limone e passionfruit con un tocco di Green Charteuse (liquore alle erbe) per rappresentare le movenze affilate ma eleganti della katana.

Correlati:

www.midori-world.com