Premio The S.Pellegrino World's 50 Best Restaurants

Massimo (Bottura) in top ten

L'italia conquista il sesto posto fra i 50 migliori ristoranti del mondo

Sesto posto in classifica per Massimo Bottura, due stelle Michelin dell'Osteria Francescana di Modena. La migliore posizione mai ottenuta da un ristorante italiano in questo premio, The S.Pellegrino World's 50 Best Restaurants, organizzato dalla rivista britannica Restaurant Magazine, con corredo di giuria internazionale di esperti gourmet a giudicare i migliori chef del Pianeta. Un successo importante per cuoco Bottura, seguito al ventesimo scalino da Le Calandre di Massimiliano e Raffele Alajmo (a Sarmeola di Rubano, Padova) e, al 35°, al 36° e al 40° posto, rispettivamente dal Combal.Zero di Davide Scabin (a Rivoli, Torino), Dal Pescatore dei Santini (a Canneto sull'Oglio, Mantova) e da Il Canto di Paolo Lopriore, di Siena.

E all'ambitissima top chi c'è? Il Noma di Copenaghen, con lo chef René Redzepi a tenerne le redini, spodestando El Bulli di Ferran Adrià, che, dopo quattro anni ai vertici, scende in seconda posizione. "La classifica di quest'anno appassiona ed evidenzia soprattutto il gran numero di chef giovani e dinamici, portatori di nuove idee nel mondo della gastronomia", afferma Paul Wootton, editore di Restaurant. "La presenza di René Redzepi in cima alla classifica dimostra che i membri dell'Academy che hanno espresso il loro voto desiderano comunicare il loro apprezzamento per questa nuova ondata di talenti che stuzzica chi gode già di una fama internazionale più consolidata".

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati