Cime di rapa - ricetta

La ricetta del mese - È tempo di rape

Un grande classico della cucina pugliese rivisitato con cime di rapa e crema di fave

È novembre, è arrivato il freddo ed è tempo di zuppe e piatti che riscaldano il cuore!

Le cime di rapa, coltivate nei mesi invernali, sono le protagoniste della ricetta del mese. Queste sono solo una varietà delle 30 specie di rapa anche dette Brassica Rapa appartenenti alla famiglia delle Crocifere.

Crescono per lo più nel meridione e sono caratterizzate da piccoli boccioli fioriti nella parte superiore, parte più saporita e nutriente. Vengono consumate cotte e hanno un sapore pungente e amarostico.

Per questa ricetta mi sono lasciata ispirare da un grande classico della tradizione pugliese, che prevede questa verdura come condimento delle orecchiette, ma io la reinterpreterò.

Curiosi? Tirate su le maniche del maglione è ora di mettere le mani in pasta!

Tagliatelle di cime di rapa con crema di fave

Tagliatelle di cime di rapa con crema di fave

tagliatelle di cime di rapa con crema di fave secche

  • LIVELLO DIFFICOLTÀ
    • Basso
  • TEMPO DI PREPARAZIONE
    • 60 minuti
  • INGREDIENTI PER 4 PERSONE
    • Per la pasta:
    • 300 g di farina "00"
    • 100 g di cime di rapa frullate
    • 2 uova

    • Per la crema di fave:
      300 g di fave secche
    • acqua
    • olio
    • sale
    • pepe

    • Per il condimento:
    • olio
    • acciughe sott'olio
    • peperoncino
    • 1 spicchio d'aglio

procedimento

Per la crema di fave: fate cuocere in abbondante acqua le fave secche eliminando dopo il primo bollore la schiuma che si crea in superficie.

Lasciate cuocere per circa 45 minuti. Poi frullate con un po' d'olio, sale e pepe.

Per la pasta: sbollentate le cime di rapa già pulite per almeno 10 minuti. Poi scolatele e passatele in acqua e ghiaccio affinché mantengano il loro colore verde acceso. Scolatele di nuovo e frullate con un po' di olio.

Mettete su una spianatoia la farina, aggiungete le uova e la purea di cime di rape. Impastate bene e fate riposare per mezz'ora. Poi stirate la pasta e create le vostre tagliatelle.

Cuocete le tagliatelle in acqua salata, saltatele in padella con acciughe, uno spicchio di aglio e peperoncino fresco.

Servite mettendo alla base la crema di fave e un nido di tagliatelle sopra. Per un tocco croccante aggiungete briciole di pane tostato.

Vitamine e colore per un piatto davvero completo

Vitamine e colore per un piatto davvero completo