La ricetta del mese - fave gourmet

La ricetta del mese - Fave gourmet

Pizze al prezzemolo e allo zafferano farcite con crema di fave, guanciale e pecorino

La seconda ricetta di aprile vuole essere un gioco. La fave rimangono protagoniste, ma come farcitura di una pizza insolita.

Ho voluto provare un impasto colorato sia verde sia giallo idratandolo con un infuso al prezzemolo per la prima versione e uno allo zafferano per la seconda.

Il tutto sarà completato con rose di guanciale, scaglie di pecorino e aceto balsamico invecchiato.

Pizza al prezzemolo

Pizza al prezzemolo

pizze al prezzemolo e allo zafferano con crema di fave, guanciale e pecorino

  • LIVELLO DIFFICOLTÀ
    • Medio
  • TEMPO DI PREPARAZIONE
    • 25 min + 1 h di lievitazione
  • INGREDIENTI PER 4 PIZZE
    • 150 g farina di quinoa
    • 100 g farina di grano duro
    • 250 g farina "00"
    • 1 bustina di lievito secco o 1 panetto di lievito di birra fresco
    • 125 ml infuso al prezzemolo
    • 125 ml infuso allo zafferano
    • 600 g fave fresche
    • 100 g pecorino a scaglie
    • 12 fette di guanciale
    • sale
    • pepe
    • Per l'infuso al prezzemolo:
    • 125 ml di acqua
    • 1 mazzetto di prezzemolo
    • Per l'infuso allo zafferano:
    • 125 ml di acqua
    • 3 bustine di pistilli di zafferano

Pizza allo zafferano

Pizza allo zafferano

procedimento

Per l'infuso al prezzemolo: portate a bollore l'acqua, poi spegnete il fuoco e mettete dentro il prezzemolo con i gambi. Lasciate per almeno mezz'ora in infusione.

Trascorso il tempo necessario frullate il tutto con un mixer ad immersione e poi filtrate il liquido ottenuto attraverso un colino. Questa sarà l'acqua che andremo ad utilizzare per idratare il nostro impasto verde.

Per l'infuso allo zafferano: fate sciogliere in acqua tiepida i pistilli di zafferano. Lasciate riposare finché non si ottiene un'acqua dal color arancione acceso. Questa servirà per idratare l'impasto giallo.

Per l'impasto delle pizze: prendete il lievito, dividetelo in due parti uguali e fate sciogliere le metà nei due infusi. Miscelate le farine e separate poi il mix in due ciotole diverse, una per l'impasto verde e l'altra per quello giallo.

Aggiungete i due infusi nelle rispettive ciotole e cominciate a lavorarli uno alla volta. Non dimenticate il sale e continuate ad impastare finché non ottenete una superficie liscia ed omogenea.

Appena raggiunta la consistenza adatta, coprite con dei panni da cucina e lasciate lievitare a temperatura ambiente finché non raddoppiano il loro volume (circa un'ora).

Per la crema di fave: mentre l'impasto lievita, decorticate le fave come già indicato nella prima ricetta di aprile.

Mettetele in una pentola alta e capiente, coprite con acqua e lasciate stufare per almeno 40 minuti mescolando spesso e aggiungendo altra acqua quando questa viene assorbita.

Il risultato sarà una crema con pezzetti più grossolani di fave dentro. Correggete con sale, pepe e frullate tutto nel mixer.

Cottura pizze: preriscaldate il forno a 200 gradi. Stendete la pasta (due pizze per colore) mettete un filo d'olio e infornate solo la base senza alcun condimento per almeno 15 minuti.

Appena cotte tiratela fuori e componete le vostre pizze aggiungendo la crema di fave, le rose di guanciale, scaglie di pecorino e qualche goccia di aceto balsamico invecchiato per equilibrarne l'acidità.