La Festa delle Feste, Verbania si fa gourmet

Una due giorni golosa al Piccolo Lago per festeggiare i 40 anni del ristorante. Fra chef stellati e chicche gustose

È un luogo incantevole, dove le suggestioni lacustri tinteggiano romanticamente una casa dal cuore gourmet. Affacciato sul Lago di Mergozzo, a Verbania, il Piccolo Lago dello chef Marco Sacco è un gioiellino della cucina italiana che brilla di ben due stelle Michelin. Tempio della tradizione ossolana, ma anche avamposto delle più innovative interpretazioni gastronomiche. È in questa splendida cornice che il 27 e il 28 luglio, in occasione dei 40 anni del ristorante, prende vita la Festa delle Feste: una due giorni aperta al pubblico e dedicata all'alta cucina e alle tipicità locali, con la partecipazione di grandi chef italiani e internazionali. Un happening festoso in riva al lago, suggellato da due cene di gala e da un animato Summer Village. Parole d'ordine? Spirito informale e voglia di divertirsi.

40 ANNI E NON SENTIRLI
- È una favola italiana quella della famiglia Sacco, che nel '74 prende in gestione la struttura a palafitta sul lago progettata dall'architetto Lo Bianco, trasformandola in un ristorante di riferimento. Arriva il '91, anno in cui viene a mancare papà Gastone, e Marco decide di prendere in mano le redini dell'impresa di famiglia. Da allora il Piccolo Lago ne ha fatta di strada: nel 2004 la prima stella Michelin, nel 2007 gli astri raddoppiano. Negli anni, il ristorante ha saputo mantenere le radici ben salde nel territorio, seguendo le evoluzioni della cucina contemporanea. Un piatto simbolo per ogni decennio? "Gli gnocchi all'ossolana con il formaggio fuso per gli anni '80, le fritture e le grigliate di pesce di lago - il lavarello e il persico - per gli anni '90, l'hamburger di trota affumicata e flan di bettelmatt per gli anni 2000, mentre oggi piatti come l'airbag di lago o il sushi di lago sono l'emblema della mia cucina, rappresentano la giocosità del futuro", racconta lo chef.

È QUI LA FESTA - Quali sorprese riserva la due giorni golosa in programma al Piccolo Lago? Dalle 11 alle 18 prende vita il Summer Village nel segno del relax, con tanto di animazione per i bambini (Euro 45 a persona). Ecco allora le isole gourmet per deliziarsi con vini selezionati, birre artigianali, cinta senese, pizza preparata in diretta, spaghettate e risottate cucinate nella mitica pentolona Guendalina. E poi? Due squadre di chef stellati animano altrettante cene di gala (Euro 180 a persona a sera, Euro 150 se si prenotano entrambe le serate). Domenica 27 è di scena l'Italia con Antonino Cannavacciuolo (Villa Crespi, Orta San Giulio), Pino Cuttaia (La Madia, Licata), Enrico Cerea (Da Vittorio, Brusaporto), Alessandro Gilmozzi (El Molin, Cavalese) e Andrea Berton (Berton, Milano). Mentre lunedì 28 il resto del mondo schiera Pino Lavarra (Tosca, Hong Kong), Vladimir Muhin (White Rabbit, Russia), Ana Roš (Hiša Franko, Slovenia) e Sat Bains (Sat Bains, Inghilterra). Estro e filosofie gastronomiche a confronto, ma anche champagne, torte celebrative a cura del World Pastry Stars sotto la regia del maître patissier Iginio Massari e finale lounge nel giardino estivo a bordo Lago. Che per l'occasione si fa Grande.