La Cantina del Leopardi 13

Il salotto di via Leopardi si arricchisce di una zona dove poter cenare sorseggiando buoni vini

Atmosfere soft, clientela giovane, tavolini bassi e un camino: al Leopardi 13 ogni serata ha un profumo diverso. E ora anche quello di un ristorante, visto che il locale ha appena inaugurato uno spazio adibito proprio a questo. Basta fare qualche scalino e ci si ritrova al piano inferiore, fra mattoncini rossi e tavoli in legno. Un ambiente rustico e accogliente, perfetto per una cenetta ritmata da piatti e vini italiani.

CENETTA SFIZIOSA - Vengono un po' da tutta Italia i nettari de La cantina del Leopardi 13, selezionati fra le migliori aziende. Ecco allora un Barbaresco, un Barolo e un Dolcetto d'Alba di Montaribaldi, un Curtefranca 2003 di Ca' del Bosco, un Brunello di Montalcino firmato Banfi e un Negramaro dei Conti Zecca. Per poi passare a un Gewürztraminer di S. Magdalena-Gries e a una Falanghina del Taburno siglata Il Poggio. Da abbinare a ricette che omaggiano la tradizione: budino di formaggi; insalata belga con zola e pera; parmigiana di zucchine; terrina di faraona e pasta fritta con Prosciutto Crudo di Parma. Per proseguire con malfatti al ragù bianco e funghi porcini; tagliolini Leopardi; zuppa di farro con crostini; risotto ai carciofi; tagliata di manzo con brie e trevigiana; filetto al Porto; orecchia di elefante vestita (cotoletta alla milanese con pomodorini); fiorentina; costolette di agnello ai semi di sesamo in salsa di soia e gamberoni alla Red Mullet. Per finire con una torta di mele, una crostata di ananas, un soufflé al cioccolato o un morbido tiramisù. Cognac, liquori, grappe, amari e whisky suggellano al meglio le portate.