Cake e Macaron, Roberto Rinaldini

Il sarto pasticcere

Il maestro Roberto Rinaldini firma cake e macaron à porter

Lui è estroso, fantasioso, meticoloso e appassionato. Un mago della pâtisserie che, con alchemiche pozioni ed esatte proporzioni, crea dolci di piccole e grandi dimensioni. Dando vita a collezioni di alta moda golosa. È Roberto Rinaldini, classe 1977, riminese doc, pluripremiato artista del dessert nonché membro dell'Accademia Maestri Pasticceri Italiani. Un sarto del dolce che griffa pure un libro di torte fashion e un macaron chic e cool. Solida versione di un cocktail firmato Martini & Rossi.

DOLCE DESIGN
- "La pasticceria non si improvvisa. È un'arte, una scienza", dice Roberto. E lo dimostra nel volume Cake à Porter, edito da Reed Gourmet e in vendita online (a 66 Euro). Una cartacea sfilata vivace e variegata, che sfoggia in pagine-passerella delizie oniriche, ironiche, iperreali, surreali e mai banali. Capaci di compendiare rigore e vigore, geometrie e asimmetrie, instabili equilibri e pencolanti figure. Ispirate al sogno, ai viaggi, alla natura e ai momenti della vita. Ghiottonerie alte, basse, larghe e strette, talora impreziosite da effetti plissé e capitonné. Di colore rosa e rosso, verde e blu, argento e champagne, glicine e lavanda. Vestite di pasta di zucchero e realizzate partendo da preparazioni tradizionali quali pan di spagna, frolle, bavaresi, mousse, glasse, creme, croccanti e agrumati infusi. Il tutto lavorando di cesello con rotelle, righello, stampini, spatole, pennelli e coltellini. Per meglio definire i dettagli. Un mondo di bontà ritmato da 51 ricette, spiegate e illustrate passo dopo passo, grazie alle fotografie di Matteo e Vincenzo Lonati. Pronte a ritrarre meravigliose ed evocative creature: Castello delle Fatine, Silver, Deluxe, Flower, Cinema, Tiffany e Chic Cup Cake. Da osservare in un libro con le ali. O meglio, con i manici, visto che la copertina sublima in borsetta. Fucsia da un lato, per la collezione primavera-estate. Nera dall'altro, per quella autunno-inverno.

REGALE MACARON - Ma Roberto non è solo talentuoso nei dolci maxi formato. Lo è pure in quelli dalle forme mignon come il macaron. Che, nell'ultima versione, vanta un'essenza aristocratica e madreperlacea, fragrante interpretazione di un neonato drink in casa Martini. Il suo nome? Nobile e regale: Macaron Martini Royale, iridescente summa di morbide meringhe (mix di di mandorle di Bari, zucchero e albume) e una crema messa a punto utilizzando gli ingredienti base del cocktail: l'aromatico Martini Bianco, il brioso Prosecco Martini Sigillo Blu e il fresco lime. Con l'aggiunta di una semplice ganache al cioccolato bianco. Per ritrovare nel morso il ricordo di un sorso. Da acquistare (a 1,50 Euro l'uno) nel corner al settimo piano della Rinascente di Piazza Duomo, nonché nei rinaldiniani shop di Rimini (in Piazza Mazzini 32), Rivabella di Rimini (in via Coletti 131) e Bologna (in via Altabella 19/c). Invece, il cocktail Martini Royale Bianco, ingentilito da foglioline di menta e servito in un ampio ballon, si può sperimentare al Loolapaloosa di Milano. E sorseggiare in tutta la sua cristallina eleganza.

Correlati:

www.rinaldinipatry.com
www.martinierossi.it