Dove vai se la michetta non ce l'hai

Tre luoghi cult per lo street food Made in Milano

In tv fioccano programmi a tema come Street Food Heroes su Italia Due o Unti e Bisunti con il tatuatissimo Chef Rubio in onda su DMAX. A Rimini, piade &co. sono diventate oggetto cult di una guida interamente dedicata al cibo di strada cittadino. Per non parlare del Gambero Rosso, che ha ceduto alla tentazione di censire in un solo volume 300 indirizzi italiani consacrati a polpette, panini, arancine, pani ca' meusa, focacce, fritti e pizze al trancio. Insomma, lo street food è alla riscossa. Palati e tasche ringraziano: nulla di più tipico, genuino ed economico. Se Chef Rubio vi fa un baffo (nel vero senso della parola) o se vi sentite meneghini inside, vi suggeriamo tre luoghi dove riscoprire il prêt-à-manger e il mood di strada a Milano. Per godersi all'aperto le belle giornate, fra proposte tradizionali, panini glamour e chioschi storici.

1. MICA - MICHETTERIA MILANESE| PER MENEGHINI DOC O ASPIRANTI TALI
Due punti vendita (in Corso di Porta Ticinese 50 e in Via Paolo da Cannobio 7, zona Piazza Diaz) e un solo credo: la michetta milanese. Mica recupera l'antica ricetta del tradizionale pane di Milano, altamente digeribile, leggero, fragrante e versatile, e lo propone farcito con mortadella, prosciutto cotto affumicato, salame di Felino, pancetta, crudo, culatello e in versione dolce, ripieno di Nutella. Nata da una variante dell'austriaco Kaisersemmel, tra i simboli della cultura gastronomica milanese, la michetta è stata insignita del marchio DeCo (Denominazione Comunale) ed è una perfetta ambasciatrice del gusto cittadino, assieme al risotto giallo, al riso al salto, alla cotoletta e a portate come il minestrone freddo e i mondeghili, le golose polpettine lombarde. Tutti piatti disponibili anche in versione d'asporto nel negozio di piazza Diaz. E per chi non rinuncia al rito dell'aperitivo? C'è l'happy hour dal milanesissimo spirito avanguardistico. Ecco quindi le Polibibite Futuriste come l'Inventina, che reinterpreta la ricetta originale di Filippo Tommaso Marinetti con spumante, liquore d'ananas e succo d'arancia gelato, o la Giostra d'alcool firmata niente meno che da Prampolini, un mix dal gusto vintage a base di Barbera, cedrata e Campari.

2. CHIC&GO| PER FASHION ADDICTED E PALATI ESIGENTI
Si rifanno il look nel quadrilatero della moda e indossano l'abito da sera i panini di Chic&Go, presente con due punti vendita, in Via Monte Napoleone 25 e in Piazza Virgilio 4. Nel salotto di Milano non potevano mancare creazioni gastronomiche dal piglio glamour. Con un outfit da fare invidia, i morsi d'autore sono ricercati nel gusto e nell'aspetto, realizzati con ingredienti raffinati e confezionati in eleganti pack d'asporto, in linea con lo stile del negozio. Della serie: l'immagine coordinata non è un'opinione. Ecco allora intriganti mix che seducono vista e palato, dal pane arabo con semi di papavero ripieno di aragosta, dadini di verdura, maionese e crema di avocado al pane multi cereali farcito con salmone selvaggio marinato, crema all'aneto e germogli di soia in salsa agrodolce. E ancora, Club Chic dello chef con tartare d'angus, briciole di capperi e olio extravergine, panino Nobile a base di carne salada trentina, germogli di misticanza, emulsione al lime e pepe rosa. E per chi non si accontenta, il takeaway rilegge con classe anche proposte alternative: insalate servite nel piatto di pane, zuppe, yogurt guarnito con dragée e noci e gelato artigianale (da provare i gusti liquirizia e zafferano).

3. GIANNASI| PER CHI CREDE NELLE GASTRO-ISTITUZIONI
È una vera istituzione cittadina il chiosco gastronomico di Giannasi in Porta Romana. Il titolare, il leggendario signor Dorando, dal 1967 ha visto cambiare la metropoli assieme agli usi e ai consumi dei milanesi. Con una certezza: la bontà del suo mitologico pollo allo spiedo. Negli anni ha variegato e ampliato l'offerta, proponendo fritti e piatti di cucina tradizionale prêt-à-porter, preparati secondo le ricette di famiglia. Qualche esempio? Risotto alla zucca, lasagne emiliane, polenta fritta o alla griglia, timballo di riso allo zafferano farcito con prosciutto e formaggio. E ancora, portate ormai difficili da scovare come la trippa con fagioli e pancetta saltata o i tipici nervetti. Il tutto d'asporto o da gustare, perché no, seduti sulle panchine di Piazza Buozzi.

Correlati:

Guarda la Foto Gallery completa