Che ficata!

Frutto settembrino tondo e paffutello, il fico scende dall'albero e sale sulla tavola in versatile maniera

C'è quello nero. E c'è pure quello verde. Ma si presenta sempre nella sua forma panciuta e rotondetta, nascondendo un cuore morbido e goloso. Il fico è il frutto settembrino per eccellenza, anche se in realtà ve ne è anche una tipologia che matura alla fine della primavera o all'inizio dell'estate, il cosiddetto fiorone. E comunque sia, si tratta di un alimento zuccherino, digeribile e ricco di vitamina A, potassio, ferro e calcio. Un cibo che fa bene e si rivela versatile in cucina.

MICA PIZZA E FICHI - Anzi, a dire la verità, se la pizza bianca (quella tipo focaccia) viene accostata a un buon prosciutto crudo e a un manipolo di fichi maturi, la compagnia risulta alquanto ghiotta. Così come sono appetitosi altri abbinamenti, che vedono il polposo frutto unito allo speck e ad altri tipi di salume, in un piacevole contrasto dolce-salato. Pure riuscite le unioni con il petto d'anatra affumicato, con il grana e la rucola in una fresca insalata e con il Gorgonzola in un cremoso risotto. Insolite, ma da provare, pure la torta di cipolle e fichi, la tempura di fichi (al posto delle più consuete verdure) e la pasta asciutta con peperoni, peperoncino, sedano, scalogno e fichi. E per i meno temerari del sapore? Le più classiche crostate, sfoglie e tartelette con confettura di fichi.

FICHI DA CHEF - A Identità Golose 2008, Moreno Cedroni li ha presentati sotto una estrosa veste. O meglio ha scomposto il fico e ha creato un dolce sublime: gelato al centro, gelatina di fichi sopra, frittatina con le bucce di fico sotto, granita di sakè e striscioline di prosciutto crudo. Una vera delizia. Così come delizioso e vellutato è il risotto alla toma piemontese con fichi del ristorante Santini. Una rosata pietanza preparata e mantecata al punto giusto dallo chef James Iotti, per poi essere servita su una grande foglia di fico appoggiata sul fondo del piatto. Sfizioso antipastino si rivela anche il prosciutto di Pratomagno tagliato al coltello e accompagnato ai fichi di Grigliamania, mentre per sperimentare il matrimonio con i formaggi è bene andare da Red & White, al primo piano del Medusa Multicinema di Rozzano. In un ambiente dal design contemporaneo, si può ordinare la degustazione di pecorini o di crottin de chevre con seguito di madamigelle confetture, fra cui quella di fichi. Composta che diviene pure il cuore del Besace au figue, caprino a forma di tondeggiante gnocco che, nel taglio, rivela la sua dolce essenza.