Brunch al Marghera 37

Dolce e salato, caldo e freddo: tanti gusti e sapori per rendere felici grandi e piccini

DOLCE RISVEGLIO DOMENICALE – Il dilemma è sempre lo stesso. Troppo tardi per fare colazione, troppo presto per il pranzo. La soluzione si chiama brunch. Ed è proprio una ghiotta idea. È il piacere di poter scegliere nello stesso momento fra un caldo e fumante piatto di pasta o una fresca insalata, così come fra tanti fragranti dolci da inzuppare nel caffè.
Il brunch  è da qualche anno diventato a Milano il nuovo rito domenicale, che si distingue di locale in locale.

BRUNCH MEDITERRANEO – Ogni domenica il Marghera 37 offre a tutti i suoi ospiti un goloso buffet ricco di tante bontà da consumare in una piacevole e rilassante atmosfera che sembra quasi di famiglia. Il banchetto, allestito e costantemente rifocillato dalle ore 12 alle 16, è ideale sia per le famiglie, dove a volte è molto difficile accordare i gusti dei piccini con quelli degli adulti, sia per raccolti gruppi d'amici.
Un lungo tavolo imbandito di frutta fresca, torte al cioccolato, crostate e pasticcini alla marmellata, muffin, cereali, accontenta i "tradizionalisti" amanti della colazione dolce all'italiana, ma sono sicuramente i piatti salati a far sorridere ancora di più gli occhi.
"Il nostro è più che altro un brunch Mediterraneo – ci spiega il cordiale Giuseppe Sellitti, titolare del locale – proponiamo sì le portate più congeniali per la colazione, ma puntiamo soprattutto sulla pasta e sui secondi di carne e pesce". Sul buffet dunque si alternano orecchiette e pennette condite sempre in modo fantasioso, piatti caldi e freddi a base di pesce come le insalate di mare o il salmone al vapore, speziate carni da accompagnare con patate al forno, verdurine e funghi e per gli appassionati dell'English breakfast non mancano le uova preparate sul momento da accompagnare con bacon e saporite salsiccette. "Una volta entrati nel mio locale  - sottolinea Sellitti – bisogna dimenticare lo stress e rilassarsi, qui nessuno ti metterà mai fretta, chi si accomoda lo deve fare con la consapevolezza che potrà gustare i miei piatti  con calma e lasciare il  tavolo quando lo vorrà".

PIATTI STRANIERI – In cucina anche le sfiziose leccornie dal Medio Oriente e dal Brasile. Chi ama la carne non può rinunciare dunque a un assaggio di piccoli e teneri bocconi di kebap e molto presto sarà anche possibile assaporare sei tipi di churrasco, la carne cotta a pezzi in lunghi spiedi e tagliata a fette direttamente sul piatto.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati