Panpepato Milano

Panpepato, lo stile è l'abito dei pensieri

Un negozio-laboratorio per donne e bambini: creatività e artigianato dialogano

Gioielli in resina, borse in tessuti pregiati, accessori etno-chic. Ricercatezza e amore per l'artigianato per uno stile inconfondibile concepito dalle teste delle milanesi Giulia Rossi e Martina Cella. Nel loro Panpepato novità e tradizione si intrecciano e l'arte del "fatto a mano" è declinata in pezzi unici per donna e per bambino.

DONNE ARTIGIANE - Il piccolo negozio-laboratorio propone, oltre a prodotti di importazione di pregevole fattura, le creazioni di 18 donne artigiane italiane. Collane in vetro soffiato, in ceramica e seta, in lana e passamaneria, pietre dure, argento e materiali riciclati, abiti in lana, cotone, seta, lino e cachemire, borse dal gusto retrò, abiti per bambino che giocano con colori e materiali. Sono solo alcune delle creazioni che nascono dalla mente, dal cuore e dalle mani di queste 18 donne di età e storie diverse.

CHICCHE D'AUTUNNO -  Panpepato ospita una selezione della collezione autunno/inverno 2008/2009 di Skunkfunk, linea femminile per reinventarsi ogni giorno con nuove forme e tessuti rielaborati. La verve creativa delle stylist Anna e Sonia sono la base della collezione autunno/inverno de Lo Spaventapasseri: colori, tessuti e forme che avvolgono la figura in una comoda ed elegante originalità. Della designer Serena Scaffazzillo è invece la linea Non Trasferibile: abiti disegnati e confezionati per le piccole taglie in caldo e tradizionale feltro 100% lana. In arrivo per le feste natalizie simpatiche ciabattine, sempre in feltro, a forma di topo.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati