Percorsi British a Milano

Nu British Style

Solo nei "peggiori" club di Milano sarete compresi

Da Oltremanica arrivano i nuovi trend per stupire durante la sera, eccessivi ed esagerati, accessori oversize e mini abiti per le donne, slim fit e cardigan colorati per gli uomini. Accostamenti azzardati come solo i britannici sanno osare.

EXAGGERATED - Il primo monito è osare. I colori vanno dai classici fluo alle stampe estrose, dai richiami aztechi alle paliettes al lurex. Anche ai ragazzi è permesso osare: giallo elettrico, rosa, lavanda e azzurro. Dal colore si passa alle forme che alternano skinny jeans, leggings a maglie e abiti più morbidi, magari rimborsati con una cintura e abbinati a delle scarpe aperte, con rigoroso plateau e tacco alto. E non lamentatevi per il freddo le calzine sono ammesse, anzi fanno decisamente moda.

OVERSIZE - L'accessorio è ciò che fa la differenza. Dagli occhiali da sole, per riparasi dai flash del dancefloor, agli orecchini che tornano plasticosi e rotondi. Catene dorate, collane lunghissime e pendenti stravaganti tendenti al kitsch. Per poi chiudere con fiocchi e turbanti in testa, sempre coloratissimi e fiabeschi.

BRIT AT MI - Per assaporare il flavour londinese a Milano basta andare da American Apparel. Il marchio Usa può essere davvero una miniera per la costruzione dei vostri outfit. Collant, leggings e mini abiti sono il pane quotidiano nel negozio di Porta Ticinese. Altra location ideale per trovare ispirazione è Abside che ospita creazioni di stilisti europei. Per accessori adeguatamente originali in punta della lingua c'è Rossella Carrara, sul versante più trash (soprattutto se avete passato i 18 anni) c'è tutta l'oggettistica del Disney Store o di Hello Kitty.