Le new entries del Fashion Design

IED Moda Lab ha offerto a 10 laureandi la possibilità di collaborare con aziende prestigiose che hanno prodotto le loro collezioni

Milano sguazza nella moda, nel design, e, ultimamente, ci ha abituato ad unire le due categorie ampliando il concetto di moda e aprendo la strada a nuovi talenti. Lo I.E.D. Moda lab è una delle numerose fucine sparse per la città, dove le nuove leve del Fashion Design fanno esperienza. Quest'anno l'istituto si è fatto promotore diretto offrendo a 10 laureandi la grande occasione di promuovere le loro collezioni.

TRADIZIONE RELOADED - Riccardo Toccacieli riscopre un universo di accessori, maschili e femminili, fatto da preziosa manualità artigianale. La semplicità dei materiali si unisce alla tradizionale lavorazione del pellame, traghettando il prodotto in una nuova dimensione tra passato e futuro. L'alta sartorialità maschile viene analizzata e riletta da Mattia Rinaldo e Monia Salvini. Nella loro collezione uomo lo streetwear incontra il tailoring, mutuando scambi di tecniche e materiali.

DIALOGHI - Di contrasti tra anima rock e sofisticata è fatto il progetto di Stefano Sberze. Il binomio tra musica e moda è forte e traspare nella scelta dei materiali: tessuti impalpabili come jersey o la seta chiffon contrapposti a svariati tipi di pelle. La trasparenza e la fluidità delle linee viene resa forma di provocazione ma anche gioco etereo delle sovrapposizioni.

DECOSTRUZIONE FUNZIONALE - Vito Colacurcio cerca, attraverso la decontestualizzazion degli oggetti della realtà, di allargare il campo d'azione a cui l'uomo deve fare riferimento. Anche per la donna Alberto Dalla Colletta e Veronica Panati decidono di accostare elementi apparentemente estranei tra loro decontestualizzandoli e risignificandoli. I volumi e l'uso del colore arrivano da Deserto Rosso, da cui deriva il concetto cardine, riletto in chiave ironica, delle persone sovverchiate dalle cose.

NON SOLO STILE - Il design non è mero gioco di stile e materiali, Andrea Manzano Navarro ha creato una borsa multifunzionale per dare risposta alle necessità contemporanee del nomade urbano. Le forme geometriche lineari, armonizzate con glamour ed eleganza, derivano da un'attento studio per ottimizzare gli spazi e renderli adattabili.