L'extension diventa gioiello al Salone Grant

Un'idea brillante in un salone ecosostenibile

Chi ama avere una chioma luminosa e impeccabile di certo già conosce tutti i segreti di balsami e maschere, forse però ancora non sa il modo per dare ai capelli un ulteriore tocco di brillantezza. Non è necessario procurarsi una tiara o una corona, regali ma poco adatte alla quotidianità, anche se l'idea proposta dal Salone Grant (via Alfredo Oriani, 2 - Milano) è altrettanto preziosa. Grazia Cassanelli, proprietaria del salone, e Renato Tradico - titolare della Tradico gioielli - hanno creato una speciale extension realizzata con pietre preziose come ametiste viola, acque marine verdi, ematiti nere e, su richiesta, anche oro e brillanti. "L’idea mi è venuta guardando la televisione - dice Grazia, che ha scelto come testimonial l'elegante trend setter Francesca Lovatelli Caetani - stavo guardando un film di antichi egizi, nel quale le donna adornavano i capelli con vari accessori e lì è scattata la molla".

Il salone è inoltre legato a un'iniziativa volta a tutelare un altro bene prezioso, l'ambiente. Phon in plastica riciclata e biglietti da visita in carta da recupero sono solo alcuni degli accorgimenti presi. "L’Oreal ha creato una linea naturale di prodotti certificati sia ECO CERT che BIO - spiega Grazia - una quota dei soldi che noi spendiamo per l’acquisto di questi prodotti viene usata per piantare otto alberi all’anno in una riserva naturale della Maremma (Diaccia Botrona - Grosseto). Esiste un’azienda che si chiama 'AzzeroCO2' che, attraverso i parametri di Kyoto, riesce a determinare quanto un’attività commerciale inquini. Un negozio come il nostro per riequilibrare quanto inquina deve compensare il tutto piantando aapunto 8 alberi all’anno".
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati