L'Ethical Fashion Africa Project di Vivienne Westwood

Una capsule collection sostenibile ed emancipata

Il connubio tra moda ed etica spesso si riassume nella vendita di una collezione limited edition per devolvere parte del ricavato per una causa benefica. L'Ethical Fashion Africa Project di Vivienne Westwood, ora alla seconda edizione, ha un motto che chiarisce subito come il progetto si discosti dalla tradizione: "Questa non è charity, si tratta di lavoro". La nuova collezione di borse e accessori, maschili e femminili, è stata creata a  Nairobi (in Kenya) delle comunità di donne del luogo, dopo avere insegnato loro le competenze artigianali di base. Ogni accessorio è realizzato con materiali riciclati provenienti dalle discariche limitrofe, rendendo così la collezione sostenibile sia a livello sociale ed economico sia ambientale. L'iniziativa è sostenuta dall'International Trade Centre (ITC), che sta supportando il lavoro di oltre 7mila donne emarginate nelle comunità africane e che si propone di aiutare gli artigiani locali a sviluppare un business sostenibile. Gli accessori sono in vendita negli store Vivienne Westwood e sul sito ufficiale.

Correlati:

www.vivienne westwood.com