Sergio Rossi e Puma insieme

L'allure di Sergio Rossi incontra il lifestyle di Puma

Da un guardaroba d'altri tempi alla New York dei primi graffiti

Guardare la collezione primavera-estate 2010 di Sergio Rossi è come aprire un guardaroba di antiche generazioni, nel quale si trovano calzature attente all'estetica e alla cura dei dettagli, sfuggendo però alle esibizioni eccentriche.
Ci si trova davanti un'eleganza senza tempo e radicata nello stile che interpreta il nero assoluto, il dark brown e il burgudy su bootie e mocassini. Per la sera i toni della collezione vengono declinati su una lucida e sempre impeccabile vernice. Il leisure si dedica a colori di forte impatto, tingendo sandali tecnici e bowling shoes di giallo senape o azzurri intensi.

Riflettori puntati soprattutto sulla collaborazione con il brand Puma. Difficile credere che due marchi così diversi abbiano potuto imporsi sulla scena delle sneakers maschili con due modelli ispirati allo stile anni Ottanza e alla Graffiti Street Art. La passione per lo sport lifestyle di Puma si fonde con l'allure di Sergio Rossi reinterpretando con colori audaci la sneaker PUMA Clyde.