Fetish Glam da Mackenzie

Mackenzie non smette di stupire.. questa volta modelli al guinzaglio

A chiusura della seconda giornata di sfilate gattona in passerella l’uomo di A. Mackenzie.
Se “la notte porta consiglio” per lo stilista le sera è il momento ideale per dar sfogo alle proprie inclinazioni. Il sesso forte diventa debole e viceversa; il maschio ridotto a Slave ama gattonare per una femmina col frustino e completo sadomaso innalzata a Master.

Schiavi in gabbie d’acciaio sono controllati da sexy guardie mentre comandanti delle SS o delle camicie nere ispezionano i prigionieri.
Per soddisfare la propria vena masochista il prossimo inverno bisogna rispolverare i completi militar dalla Naia e cercare nel vintage l’abito nero dei fascisti, le giacche dei nazisti e pellicce dei Cosacchi.
Il corpo diviene l’arma della seduzione e così anche di inverno esso si denuda per ricoprirsi di abiti di raso nero aderente, di pelle nera, panni battuti, lane infeltrite, bondage t-shirts, intersiati da decori fetish; insomma il prossimo anno per lo stilista i negozi militar e sadomaso potranno soddisfare i desideri dominatori della donna.

di Leo Pedone

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati